Volpiano: nasce il primo frutteto “comunitario” finanziato dalla Compagnia di San Paolo

Volpiano

/

23/03/2019

CONDIVIDI

Il progetto prevede la trasformazione di un terreno incolto, di 5mila metri quadrati nella zona di viale Partigiani, da destinare alla collocazione di orti urbani e attività didattiche

Il progetto “I frutti proibiti” del Comune di Volpiano è stato selezionato nell’ambito del bando della Compagnia di San Paolo «Cittadino albero. Spazio pubblico, verde e sociale», ottenendo un contributo di 36mila euro sull’investimento complessivo di 50mila euro.

Il progetto prevede la trasformazione di un terreno incolto, di 5mila metri quadrati nella zona di viale Partigiani, da destinare a “frutteto comunitario”, tramite affidamento alle scuole per attività didattiche, collocazione di orti urbani e raccolta dei frutti direttamente dai consumatori. L’idea è realizzare un frutteto con meli, peri, albicocchi, gelsi, ciliegi, noccioli e noci, per avere una produzione che si sviluppa nelle quattro stagioni e con piante di altezze diverse.

In una prima fase si procederà al coinvolgimento della popolazione per definire i dettagli del progetto e predisporre un patto di collaborazione per le cura e la gestione dell’area; quindi verrà scelta una giornata per mettere a dimora le piante, con la partecipazione delle scuole e di tutta la comunità; infine, il terreno verrà preso in consegna dai partecipanti per le attività di manutenzione, coltivazione e raccolta, e verranno programmate le iniziative didattiche e gli appuntamenti per la «raccolta comunitaria».

Commenta Andrea Cisotto, vicesindaco con delega all’Ambiente del Comune di Volpiano: «L’amministrazione non voleva perdere questa l’opportunità di questo bando, perché si tratta di un progetto molto interessante, aperto a tutta la popolazione e con un risvolto educativo molto significativo, per la possibilità offerta agli studenti delle nostre scuole di conoscere la natura e svolgere attività didattiche in loco».

Leggi anche

Caluso

/

20/04/2019

Musica: torna il circuito concertistico “Organalia” nel Ciriacese, nelle Valli di Lanzo e nel Canavese

Dal 4 maggio al 21 luglio torna il circuito concertistico Organalia, che nel 2019 proporrà diciannove […]

leggi tutto...

Chivasso

/

20/04/2019

Chivasso è in lutto per la morte, a 64 anni, del dottor Fabrizio Maffeis. Martedì 22 aprile i funerali

La malattia l’ha strappato alla vita a soli 64 anni, poco tempo dopo l’andata in pensione. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy