Volpiano: l’essere virtuosi paga. Il governo sblocca all’amministrazione oltre cinque milioni di euro

Volpiano

/

24/01/2016

CONDIVIDI

Il comune potrà finalmente dare corso ad oltre un centinaio di opere ferme per mancanza, obbligata, di investimenti

Guidare un Comune virtuoso da anni è sempre stato il suo vanto. E adesso Emanuele De Zuanne, sindaco di Volpiano, può raccogliere i frutti di quanto ha seminato. L’aver sempre rispettato i vincolo imposti dal patto di stabilità, ha convinto il governo a sbloccare ben 5 milioni 190 euro di fondi (a fronte dei dieci milioni circa che costituivano il tesoretto accumulato in vent’anni dal Comune).

Dire che il primo cittadino è soddisfatto è poco, soprattutto perché la legge finanziaria sblocca soldi dei cittadini che si erano mai potuti spendere, a momenti neanche per l’ordinaria amministrazione. Da tempo De Zuanne protestava per una situazione che era giunta al limite dell’assurdo. Nel corso dell’anno adesso l’Amministrazione potrà dare il via a oltre un centinaio di opere che sono in attesa di esser cantierizzate da tempo.

Qualche esempio: la realizzazione di una nuova area mercatale, per risistemare e mettere in sicurezza un rio scolmatore in modo che non verifichino allagamenti, ristrutturare gli impianti sportivi, ampliare il cimitero. E poi ci sono le strade e i marciapiedi da rifare. Tutte opere, insomma, che sono determinanti  per migliorare la qualità della vita di un centro urbano di 15mila abitanti.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy