Volpiano: il Gruppo Cinofili è alla ricerca di feriti e dispersi. Libera: “Donate per la speranza”

Volpiano

/

25/08/2016

CONDIVIDI

I cani addestrati per il ritrovamento delle persone sono di fondamentale supporto all'attività dei soccorritori. Allertati tutti i presidi dell'associazione di Don Ciotti

Sono partiti in tanti, tantissimi, alla volta delle regioni del Centro Italia colpite dal devastante sisma che ha provocato al momento 250 vittime e centinaia di feriti e dispersi. Migliaia di volontari della Protezione civile e di semplici cittadini hanno raggiunto le zone maggiormente colpite dal terremoto per supportare chi lavora nel salvataggio delle tante persone che giacciono ancora sotto le macerie. Anche il Gruppo Cinofili di Volpiano è partito nella mattinata di mercoledì 24 agosto. Il fiuto dei cani addestrati è di fondamentale importanza per individuare chi è ancora in vita sotto detriti e macerie.

Il triste e drammatico bilancio delle vittime continua a salire, inesorabile. La maggior parte delle vittime abitava ad Amatrice (Rieti) una della città maggiormente colpite dalle scosse e ad Accumoli, nelle cui vicinanze i delicati sistemi di rilevazione dell’attività sismica hanno individuato l’epicentro del sisma. Altri morti ad Arquata, Pescara del Tronto, Ascoli Piceno. In Piemonte e in Canavese anche Libera, nell’esprimere l’affettuosa vicinanza ai famigliari delle vittime e a quanti si trovano tuttora dispersi, senza casa e bisognosi di aiuto, ha attivato tutti i suoi presidi e referenti nelle zone del Centro Italia devastate dal terremoto. In una nota Libera precisa che lo scopo è quello di fornire “un piccolo ma concreto contributo a ricostruire una rete solidale per chi è stato così duramente colpito nei suoi affetti, nei suoi bene, nelle sue speranza”.

Per chiunque voglia partecipare, il numero di conto corrente a cui fare riferimento è il seguente: c/c intestato a Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie; Iban IT29 M 05018 03200 000000100068 . Causale: Terremoto centro Italia.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/07/2020

Coronavirus: il Gruppo Sagat ha aiutato le famiglie e gli alunni di San Maurizio e San Francesco al Campo

Nei giorni scorsi è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo Sagat, Società di gestione […]

leggi tutto...

05/07/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 18 i nuovi casi positivi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 17,00 di oggi, domenica 5 luglio, […]

leggi tutto...

05/07/2020

San Giusto: commosso addio a Giorgio Poggio. Il sindaco Giosi Boggio: “Era un uomo speciale”

Aveva 86 anni Giorgio Poggio e a San Giusto Canavese era un’istituzione. La notizia della sua […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy