Volpiano: alla Fiera di Primavera la BE Design presenta il suo concetto di mobilità ecosostenibile

Volpiano

/

07/05/2016

CONDIVIDI

La società di designer volpianese fondata da Marco Borge, ha dato vita ad un progetto tecnologicamente innovativo e sull'utilità di costruire una rete locale basata sull'High-Tech. BE One e BE Van saranno visibili nella Fiera di domani, 8 maggio

E’ uno dei simboli dell’eccellenza imprenditoriale canavesana che si basa sull’adozione di tecnologie innovative, anche al di fuori dei tradizionali canoni dei settori nei quali l’azienda spazia. La BE Design, una giovane società volpianese, nata nel 2004 ad opera di Marco Borge, classe 1980, laureato in ingegneria e una grande passione per il design. La BE Design spazia dal transportation all’industrial design, all’automotive, all’architecture sino allo yacht design e collabora con i più celebri brand mondiali, promuovendo la fantasia, la conoscenza tecnica e la competenza del made in Italy. La società sarà presente con uno stand alla prossima, affollatissima e tradizionale Fiera di Primavera che avrà luogo domani domenica 8 maggio a Volpiano, si presenta al pubblico cittadino nel contesto di una manifestazione che attira, ad ogni edizione, migliaia di visitatori e che ha luogo nel centro cittadino volpianese.

“BE ONE E BE VAN”: LA MOBILITÀ ECOSOSTENIBILE

La ribalta della Fiera consentirà alla BE Design di presentare due delle ultime novità partorite dallo staff tecnico e ingegneristico: una coppia dei prototipi che sono in grado di cambiare il modo di viaggiare nel contesto di quella mobilità ecostenibile che sarà la prossima sfida con la quale le città metropolitane dovranno misurarsi nel prossimo futuro. E’ da questa necessità che nasce il progetto BE One. BE One si sviluppa per fornire al grande pubblico una city car elettrica adatta a tutte le età: un mezzo compatto che può essere guidata senza patente, anche dai più giovani, garantendo loro maggiore sicurezza rispetto ad uno scooter e copertura in caso maltempo. I suoi punti di forza sono la facilità di utilizzo, la praticità nel traffico e nella Ztl. È efficiente e ideale per l’uso quotidiano. La guida elettrica a bordo di una BE One è comoda, semplice e divertente, nel rispetto dell’ambiente. La forza del progetto è la sua semplicità di realizzazione.

Il telaio è dotato di fissaggi meccanici studiati  per permettere, con la massima flessibilità, di sostituire componenti estetici in caso di danneggiamenti oppure di cambiare il look del veicolo personalizzabile a proprio piacimento, con soluzioni innovative. Diverso il discorso per il BE Van, un veicolo elettrico che può essere utilizzato come mezzo di trasporto commerciale destinato alla raccolta differenziata, alla raccolta porta a porta e ai piccoli spedizionieri. Un mezzo ideato a norma delle leggi delle smart city, che utilizza soprattutto materiali all’avanguardia sia plastici che light materials strutturali per diminuire l’impatto ambientale sia a livello del consumo di materie prime che di energia. BE Van si presenta innovativo non solo come mezzo di trasporto, ma anche per il suo utilizzo alternativo all’attuale concetto di mobilità. Indistintamente sarà veicolo destinato all’utilizzo pubblico e privato per piccole e grandi imprese, comodo da ricaricare nelle classiche prese domestiche.

FARE RETE: IL PROGETTO VOLPIANO HIGH-TECH

Creare un network di aziende operanti nel territorio che siano in grado di valorizzare la manifattura e l’artigianato. È questo l’ambizioso progetto di cui si fa promotore lo stesso Borge sostenendo che: «Unendo le forze e costruendo un sistema di relazioni, le piccole e medie imprese del territorio possano competere con maggior successo in un mercato sempre più complesso e globalizzato. Far parte di un network stimola a ricercare le soluzioni migliori nell’interesse di tutti e contribuisce ad orientare le imprese partecipanti verso lo sviluppo tecnologico e l’innovazione del prodotto. Avere un network di aziende locali aiuta all’accrescimento di un fatturato promuovendo l’investimento sul territorio».

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy