Viverone: ciclista di 51 anni cade dalla bici e muore. Tragedia sulla statale del lago. Vani i soccorsi

Viverone

/

24/04/2017

CONDIVIDI

Potrebbe essere stato un malore a causare la brutta caduta. Gli accertamenti sono ancora in corso. L'uomo lascia la moglie e tre figli. Borgofranco d'Ivrea è in lutto

Un impatto fatale, tanto violento da non lasciargli via di scampo: è morto così, nella giornata di sabato, il ciclista Antonello Comin, 51 anni, residente a Borgofranco di Ivrea, vittima di una caduta mentre stava percorrendo in sella alla sua bicicletta da corsa la statale che circumnaviga il lago di Viverone. La dinamica del tragico incidente è ancora da definire. A chiamare i soccorsi sono stati gli altri tre ciclisti del gruppo di cui Antonello Comin faceva parte.

Sul luogo della tragedia è accorso il personale sanitario del 118 che, in considerazione della gravità dei traumi riportati dall’uomo, lo ha trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea. Quando i medici si sono resi conto che l’infortunato versava in condizioni disperate, ne hanno disposto l’immediato trasferimento all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dove il ferito è stato sottoposto a un lungo e delicato intervento chirurgico.

Gli sforzi dei medici si sono, purtroppo, rivelati vani. Il cuore di Antonello Comin ha smesso di battere poco dopo l’intervento. Il drammatico incidente stradale ha avuto luogo intorno alle 17,00 di sabato 22 aprile. Comin, che di professione faceva il perito elettronico in una società di Ivrea si trovava in coda alla piccola carovana composta da altri tre ciclisti.

In pochi istanti, forse a causa di un improvviso malore, la gita in bicicletta intorno al lago si è tramutata in un dramma. L’uomo lascia la moglie Michela e tre figli di 18, 14 e 11 anni. Borgofranco d’Ivrea è in lutto per l’improvvisa e inaspettata scomparsa di Antonello Comin che era conosciuto e benvoluto da tutti.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy