Vische, è stato ritrovato in soffitta l’uomo scomparso da casa tre giorni fa

Vische

/

23/10/2015

CONDIVIDI

Le indagini degli uomini dell'Arma continuano per chiarire la dinamica di una vicenda che presenta qualche punto oscuro

Lo hanno cercato per oltre 24 ore. L’uomo, Giampiero Belletti, cinquantenne di Vische era scomparso da casa tre giorni fa. Ieri la famiglia aveva presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri della Compagnia di Chivasso e questo pomeriggio i soccorritori lo hanno ritrovato nella soffitta di casa, l’ultimo posto in cui sarebbe venuto in mente di cercarlo.

I fatti in sintesi: mercoledì scorso l’uomo si allontana da casa. Il giorno seguente scatta l’allarme. Carabinieri e Vigili del fuoco iniziano le ricerche. Ieri, poco dopo le 18,00 un parente dell’uomo ritrova l’auto dell’uomo parcheggiata in piena campagna. Subito si è pensato al peggio e la zona delle ricerche è stata circoscritta alla vicina sponda del fiume Dora Baltea. Temendo che lo scomparso fosse finito in acqua incidentalmente o volontariamente, i Vigili del fuoco hanno scandagliato, con l’ausilio di un canotto, un lungo tratto del corso d’acqua.

Fino a mezzogiorno di oggi le affannose ricerche compiute non avevano prodotto nessun risultato fino a quando i carabinieri sono tornati a casa di Giampiero Belletti per prelevare alcuni campioni biologici. Soltanto allora si è scoperto che l’uomo si trovava rintanato in soffitta. I carabinieri della Compagnia di Chivasso stanno indagando per comprendere quali sono le ragioni che hanno determinato dapprima l’allontanamento da casa e poi il ritrovamento dell’auto abbandonata. Gl’investigatori stanno anche cercando di capire come ha fatto l’uomo a ritornare a casa e per quale ragione per due interi giorni non ha risposto alle chiamate effettuate dai congiunti sul suo telefono cellulare.

Dov'è successo?

Leggi anche

27/02/2020

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i viaggiatori piemontesi

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i pendolari piemontesi. Prende il via […]

leggi tutto...

27/02/2020

Emergenza sanitaria: nelle tende pre-triage si gela. Il NurSind: “Gl’infermieri rischiano la polmonite”

La polmonite? Gl’infermieri impegnati nei servizi di pre-triage per la gestione dell’emergenza sanitaria rischiano di contrarla […]

leggi tutto...

27/02/2020

L’Unione dei comuni montani sul coronavirus: “Basta con le restrizioni, torniamo alla normalità”

“Uncem, con i sindaci dei Comuni montani, ringrazia quanto fatto nell’ultima settimana dalla Protezione Civile, dalle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy