Vidracco, ciclista cadde e rimase invalido. A processo sindaco, tecnico comunale e impresario

Vidracco

/

09/05/2017

CONDIVIDI

Dopo la caduta il 70enne di Volpiano rimase in coma per tre mesi e ha riportato un'invalidità dell'85%. Sarà il giudice di pace ad attribuire eventuali responsabilità

Era caduto dalla sella della bicicletta sulla quale stava viaggiando: una caduta che al ciclista residente a Volpiano sarebbe costata un grave invalidità. Per questa ragione davanti al giudice di pace di Ivrea sono stati chiamati a comparire il prossimo 6 giugno, il sindaco di Vidracco Antonio Bernini, Silvio Palombo assessore al Lavori Pubblici, l’imprenditore Maurilio Savoia Carlevato e il tecnico comunale Laura Zimoli.

L’incidente ebbe luogo due anni fa. I famigliari dell’uomo hanno sempre sostenuto la tesi che a causare la caduta fu un dosso fatto posizionare dal Comune sulla strada secondaria che collega i centri abitati di Vidracco e Baldissero Canavese.

L’accusa per gli amministratori l’imprenditore e il tecnico comunale è di lesioni gravissime. Dopo la fatale caduta, infatti, il ciclista 70enne che in quella drammatica domenica si trovava in compagnia di un gruppo di altri appassionati, entrò in coma a causa delle gravi ferite riportate alla testa. Dopo quasi tre anni di distanza dall’infortunio ha riportato un’invalidità dell’85%.

La pubblica accusa, rappresentata dal sostituto procuratore di Ivrea Ruggero Crupi, sostiene che in quel contesto la delibera approvata dal Comune non fu rispettata perché sarebbero stato realizzato un numero maggiore di dossi rispetto a quelli previsti. E tra questi sarebbe sato presente quello che causò la caduta del ciclista.

La decisione finale spetta al giudice di pace che dovrà appurare se sussistono responsabilità a carico dell’impresa appaltatrice e del Comune di Vidracco.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/06/2020

Piemonte: scattano le denunce per la “bufala” sulle mascherine tossiche distribuite dalla Regione

“La Regione Piemonte sta procedendo a denunciare per procurato allarme quanti hanno dato visibilità all’ignobile accusa […]

leggi tutto...

05/06/2020

Coronavirus in Piemonte: negli ospedali si svuotano e chiudono i reparti Covid. Ma risalgono i contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, venerdì 5 giugno, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...

05/06/2020

Scuole chiuse, medici e infermieri: “Noi ci occupiamo dei pazienti, chi si occupa dei nostri figli?”

L’Anaao Assomed Piemonte e Nursind Piemonte hanno sottoscritto un documento congiunto che è stato inviato al […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy