Via libera ai lavori per la messa in sicurezza della “Canavesana”. Accordo tra Regione, Rfi e Gtt

Rivarolo Canavese

/

06/11/2018

CONDIVIDI

I convogli saranno dotati del Sistema di Controllo Marcia Treno adottato dal Gruppo Ferrovie Italiane. I lavori dovranno terminare entro il 2021. Rfi attiverà al più presto progettazione l'appalto dei lavori. La Regione Piemonte investirà 12 milioni di euro. Soddisfatto l'assessore ai Trasporti Francesco Balocco

Via libera ai lavori relativi alla messa in sicurezza dei convogli ferroviari della “Canavesana”, la tratta che collega Settimo Torinese a Rivarolo fino a Pont Canavese: nella giornata di martedì 6 novembre è stato finalmente siglato l’accordo tra la Regione Piemonte, il Gruppo Torinese Trasporti (che gestisce il servizio) e Rfi. I lavori riguarderanno la messa in sicurezza della linea ferroviaria e l’installazione del Sistema di controllo marcia treno (Scmt) adottato dal Gruppo Ferrovie Italiane. Adesso non ci sono più scuse che tengano. L’accordo prevede che la società Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) coordini le attività relative alla stesura dei progetti definitivi, alla predisposizione del bando di gara per l’affidamento della progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori, nonché le operazioni di collaudo e le verifiche tecniche propedeutiche all’entrata in funzione del Sistema di Controllo Marcia Treno.

Il cronoprogramma dei lavori prevede che questi siano terminati entro il 2021. Si tratta segnale significativo nel processo autorizzativo di sicurezza in capo all’Agenzia Nazionale della Sicurezza Ferroviaria (Ansf) per la tratta Settimo-Rivarolo, al momento oggetto di forti limitazione di velocità viene sottolineato. Per gli interventi in programma Rfi riceverà da Regione Piemonte un contributo di circa 12 milioni di euro, come previsto dal Piano Operativo Infrastrutture predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“Finalmente potranno partire i lavori per l’installazione del sistema Scmt e gli altri interventi previsti per la definitiva messa in sicurezza della linea – ha dichiarato in merito l’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco – L’auspicio è che Rfi attivi al più presto la progettazione e l’appalto dei lavori. Ricordo che alle risorse per la messa in sicurezza stanziate dal precedente governo, si aggiungono il finanziamento per l’acquisto con di 2 nuovi treni da impiegare sulla linea a lavori conclusi (con 6 milioni di fondi regionali), e sempre con fondi regionali (ulteriori 6 milioni) per l’elettrificazione della tratta Pont-Rivarolo, a testimonianza della volontà di questa amministrazione a potenziare questa linea”.

“La firma di oggi testimonia l’impegno di Rete Ferroviaria Italiana a favore di interventi di upgrade tecnologico e prestazionale della rete ferroviaria, per il miglioramento degli standard di sicurezza, regolarità e puntualità del traffico ferroviario”, ha dichiarato Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di RFI., mentre Giovanni Foti, amministratore delegato del Gtt sottolinea come la firma dell’accorso costituisca un segnale fondamentale per gli utenti del servizio ferroviario locale. “C’è l’impegno comune per un rilancio e una valorizzazione del trasporto ferroviario – ha commentato Gentile -, in quanto gestore dell’infrastruttura collaborerà in modo attivo con Rfi per favorire lo svolgimento dei lavori entro il 2021, come stabilito dal cronoprogramma condiviso, e raggiungere l’obiettivo comune di dotare la linea dei nuovi sistemi di sicurezza”.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy