Venerdì 8 marzo sciopero generale del servizio pubblico. Asl T04: garantiti i servizi minimi essenziali

Ivrea

/

04/03/2019

CONDIVIDI

L'azienda sanitaria assicura che sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili. A rischio trasporti locali, nazionali e lezioni scolastiche

E’ stato proclamato lo sciopero generale nazionale di 24 ore del personale di tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi, comparto scuola, personale dipendente del Servizio Sanitario Nazionale, per la giornata del 8 marzo 2019 indetto dai Cobas Sanità, Università e Ricerca- Settore Lavoro Pubblico e Cub Sanità.

In questo contesto alcune prestazioni erogate dall’Asl T04 potrebbero non essere garantite. Saranno comunque assicurati i servizi di emergenza e urgenza come previsto dalla normativa vigente, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della Sanità e, per quanto riguarda le attività connesse all’assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili.

I “servizi minimi essenziali” comprendono: il Pronto Soccorso e servizi afferenti legati a problematiche non-differibili della salute dei cittadini ricoverati (turni dei reparti) e non; la presenza del personale tecnico per la preparazione dei pasti e degli altri servizi di base; i servizi di assistenza domiciliare; le attività di prevenzione urgente (alimenti, bevande, etc..); la vigilanza veterinaria; le attività di protezione civile; le attività connesse funzionalità centrali termoidrauliche e impianti tecnologici.

Lo sciopero generale investe tutti i comparti dei servizi pubblici. Saranno a rischio, dunque, le lezioni scolastiche, la circolazione dei treni, dei mezzi pubblici, delle metropolitane e il trasporto aereo su tutto il territorio nazionale. In ogni caso sarà garantito il rispetto delle fasce di garanzia previste dalla normativa vigente.

Leggi anche

20/10/2019

E’ di Levone il piccolo genio della matematica che a 11 anni ha sbaragliato migliaia di concorrenti

Frequenta la scuola media all’Istituto comprensivo di Caselle, lo studente 11enne di Levone che si è […]

leggi tutto...

20/10/2019

Leinì: la 23enne Denise è morta in un tragico incidente stradale. Il ricordo disperato del padre e degli amici

Denise Puglia, 23 anni, residente ad Alice Superiore in Val di Chy e Angelo Raffaele Torchia, […]

leggi tutto...

20/10/2019

Vische-Mazzè: banda di ladri fa saltare in aria due bancomat. I carabinieri sulle tracce dei malviventi

Intorno alle 1,30 circa della notte di domenica 20 ottobre,  a Vische e nella vicina Tonengo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy