Vendeva auto straniere con targhe contraffatte. Denunciato per truffa rivenditore di Chivasso

04/09/2019

CONDIVIDI

L'uomo avrebbe inventato l’escamotage delle targhe provvisorie fasulle per non perdere la clientela

I carabinieri della Compagnia di Susa hanno denunciato un rivenditore auto di Chivasso per falso e truffa. Le indagini sono scattate da un normale controllo alla frontiera dove è stato fermato un Jeep Wrangler con alla guida un italiano, il quale circolava con targhe provvisorie tedesche risultate contraffatte. Da accertamenti approfonditi anche la polizza assicurativa è risultata palesemente falsa.

Le indagini hanno inoltre permesso di appurare che il rivenditore aveva già venduto ad altri clienti, presumibilmente ignari, altri veicoli con altre targhe false, acquistate da un sito internet di targhe solo ed esclusivamente da “collezione”.

Secondo i primi accertamenti si tratterebbe di una truffa del rivenditore, il quale, presumibilmente temendo di perdere clientela per le attesa dell’immatricolazione del veicolo dall’estero, avrebbe inventato l’escamotage delle targhe provvisorie fasulle, facendo circolare il cliente e assicurandolo della liceità della condotta.

Leggi anche

11/12/2019

Canavese: 110 borse di studio per 50 mila euro ai figli dei dipendenti che si sono distinti a scuola

Nova Coop ha premiato, anche quest’anno, 110 figli dei dipendenti che si sono distinti per importanti […]

leggi tutto...

11/12/2019

Borgaro: 800 studenti evacuati dalla scuola media ed elementare per una sospetta fuga di gas

Due scuole evacuate per una sospetta fuga di gas: è accaduto nella prima mattinata di oggi, […]

leggi tutto...

11/12/2019

Asl T04: una delegazione di tecnici cinesi in visita alla Medicina Nucleare dell’ospedale di Ivrea

Nel pomeriggio di martedì 10 dicembre, una delegazione cinese di tecnici del Bee (Bureau of Ecology […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy