Venaria, usava l’auto di servizio per andare a fare la spesa. Rinviata a giudizio una dottoressa

Venaria

/

25/02/2017

CONDIVIDI

Il medico è stato rinviato a giudizio perchè andava a fare compere mentre i pazienti l'attendevano, inutilmente, nell'ambulatorio medico

 Andrà alla sbarra la dottoressa residente a Venaria in servizio all’Asl To3 che usava, secondo la procura di Ivrea, di utilizzare l’auto di servizio per fare la spesa. L’azienda sanitarie si è costituita nella mattinata di ieri, venerdì 24 febbraio si è costituita parte civile nel procedimento giudiziario che si è aperto nel tribunale di Ivrea.

A giudizio della pubblica accusa, invece di usare l’auto di servizio per curare i pazienti, com’era suo dovere, la dottoressa avrebbe usato l’automezzo per effettuare la spesa mentre, stando a quando sostiene il pm Giuseppe Drammis, i pazienti l’attendevano nell’ambulatorio medico.

Nel corso delle indagini sarebbe emerso che la professionista si sarebbe attardata per oltre un’ora e mezza nell’ipermercato Auchan di corso Polonia a Torino durante l’orario di lavoro. E non è tutto: la procura l’accusa, sulla scorta di quanto è emerso nelle indagini di aver negato la prescrizione di un farmaco a un paziente nonostante l’avesse prescritto qualche tempo prima, mentre in un altro episodio si sarebbe rifiutata di curare una paziente affetta dal morbo di Parkins che l’aveva chiamata a causa di fortissimo dolore alla schiena.

In un altro episodio, nonostante la dottoressa fosse di guardia non si era nemmeno presentata nello studio. I fatti contestati dalla procura di Ivrea risalgono nel periodo di tempo compreso tra il mese di luglio e il mese di febbraio del 2016. Il Gip di Ivrea ha rinviato a giudizio la donna.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/11/2019

Ciriè: concessionaria abusiva in frazione Devesi. Multa da 10 mila euro al titolare. Auto sequestrate

L’autosalone era in attività ma dal punto di vista amministrativo non esisteva. Per questa ragione gli […]

leggi tutto...

21/11/2019

Favria: l’addio all’alpino “Meo” Castello spentosi all’età di 82 anni. Il ricordo di Giorgio Cortese

Si è spento all’età di 82 anni Marco Bartolomeo Castello (Meo). Cavaliere del lavoro, membro del […]

leggi tutto...

21/11/2019

Ivrea, ragazzo minorenne esce dalla casa della nonna e sale sul treno. Trovato dalla Polfer a Torino

Era stato fermato dal personale ferroviario perché sprovvisto del biglietto e del permesso di soggiorno. Un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy