Venaria: Rom fuggì dopo un furto e fu ferito dopo l’inseguimento. Risarcito con 60 mila euro

Venaria

/

25/06/2018

CONDIVIDI

Il poliziotto è stato condannato dai giudici a 9 mesi, il nomade a 11 e gli è stata riconosciuta una provvisionale immediata

Era stato ferito da un agente di polizia durante un inseguito dopo un furto: per questa ragione un nomade Rom è stato risarcito dal Ministero dell’Interno con 60mila euro. Il poliziotto è stato invece condannato a nove mesi di reclusione. La vicenda risale alla fine del 2013: il giovane che ha 26 anni era nato a Torino ma di fatto era uno dei tanti “irregolari” che vivono qua e là, spesso vivendo dei proventi di furti. La sparatoria aveva avuto luogo durante un posto di blocco che il giovane aveva forzato mentre si trovava in auto.

Nel corso dell’inseguimento un agente aveva esploso alcuni colpi d’arma da fuoco, uno quali aveva ferito il nomade che aveva alle spalle, nonostante la giovane età una lunga sfilza di precedenti. Quel novembre del 2013 si trovava alla guida di un auto dopo aver compiuto un furto nonostante fosse costretto a muoversi con le stampelle. L’inseguimento era poi terminato nel territorio del Comune di Venaria.

Per il furto il nomade era stato condannato dai giudici a 11 mesi di carcere, mentre al poliziotto ne sono stati inflitti 9. Il difensore del giovane aveva chiesto il risarcimento al Ministero dell’Interno che ha disposto una provvisionale immediata di 60 mila euro per il danno biologico subito dalla ferita.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy