Venaria, in manette banda di giovanissimi delinquenti seriali: due rapine in dieci minuti

Venaria

/

29/01/2016

CONDIVIDI

Il gruppo di otti ragazzi, sette minorenni e uno appena maggiorenne, ha aggredito due studenti per sottrarre loro il cellulare

La “banda” era costituita da otto giovani, sette minorenni e un maggiorenne, pronta a tutto, decisa, violenta, armata di coltello. In dieci minuti ha compiuto due rapine: una a Venaria e l’altra a Torino. In manette sono finiti un albanese, un marocchino, tre nomadi e tre italiani. Il ragazzo maggiorenne è stato denunciato dai carabinieri dai carabinieri della Compagnia di Venaria a seguito della denuncia sporta da due vittime delle rapine e da un autista del Gruppo Torinese Trasporti.

L’attività seriale della “gang” è iniziata alle 17,00 di giovedì in via Druento a Torino e a Venaria. Il gruppo di otto ragazzi ha circondato e picchiato uno studente con l’obiettivo di sottargli il telefono cellulare. In seguito la “banda” è salita a bordo dell’autobus che copre la tratta tra Venaria e Torino. Durante il tragitto i giovinastri hanno aggredito un altro studente per rubargli, anche in questo caso del cellulare. Quando il pullman è giunto nel capoluogo, il ragazzo aggredito è sceso ad una fermata e si è recato alla più vicina caserma dei carabinieri con il viso ancora insanguinato. Anche l’autista dell’autobus ha denunciato gli aggressori. Una pattuglia dell’Arma si è messa alla ricerca dei componenti del gruppo e li ha individuati in via Sansovino a Torino. Due dei ragazzi sono riusciti a fuggire, ma sono stati identificati e fermati. I ragazzi sono tutti residenti a Torino. I tre nomadi vivono nell’accampamento di via strada dell’Aeroporto.

Dopo esser stati trovati in possesso dei due telefoni rubati ai due studenti selvaggiamente aggrediti hanno ammesso le loro responsabilità. I carabinieri sospettano che la banda possa essere autrice di altri “colpi” messi a segno a Venaria e Torino.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy