Venaria: droga in buste e targa contraffatta per eludere i controlli. Arrestato elettricista

03/05/2018

CONDIVIDI

L'uomo aveva intenzione di aggirare i controlli aeroportuali a Caselle e di contrabbandare un notevole quantitativo di sostanze stupefacenti

Aveva studiato a lungo al modo per cercre di eludere i controlli aeroportuali e far passare la droga: alla fine il modo di sistenare la droga nelle valigie l’aveva trovato mettendo lo stupefacente in buste sottovuoto. A tradirlo è stato l’espediente che aveva escogitato per non far identificare la Ford Focus che avrebbe usato per arrivare all’aeroporto di Caselle. Con l’ausilio del nastro isolante aveva cercato di contraffare lettere e numeri della targa. Il tentativo è stato evidentemente piuttosto maldestro se una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Venaria, lo ha incrociato per strada e lo ha fermato.

E proprio a causa di quella targa contraffatta e che era illeggibile anche a distanza ravvicinata che i militari, durante il servizio di controllo del territorio, nei pressi di via Druento. A finire nei guai, nella serata di mercoledì 2 maggio, è stato un uomo di 35 anni residente a Torino, elettricista di professione che è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio. Nel corso della perquisizione personale i carabinieri hanno rivenuto nelle tasche dell’uomo due dosi di cocaina.

E’ nella casa dell’arrestato che gli uomini dell’Arma hanno trovato un grande quantitativo di droga: 756 grammi di cocaina contenuta in due buste di plastica sottovuoto, 1,5 chilogrammi di marijuana anche questa sistemata in cinque buste sottovuoto, 3 bilancini di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi e 16mila 995 euro in contanti, che gl’investigatori siano il provento dello spaccio di droga.

I carabinieri stanno indagando per verificare se l’elettricista operava per contro proprio o se faceva parte di un giro dello spaccio più ampio.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

14/11/2018

La disastrosa sconfitta di Caporetto nel primo degli incontri storici promossi da “Cuorgnè Viva”

Nell’ambito delle celebrazioni per la fine della Prima guerra mondiale, il Centro Incontri “Cuorgnè viva”, in […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

14/11/2018

San Giorgio Canavese: scontro tra auto sulla provinciale per Ozegna. Due i feriti in ospedale

Due auto semi distrutte ed entrambi i conducenti che finiscono al pronto soccorso: è il bilancio […]

leggi tutto...

Ivrea

/

14/11/2018

Asl T04: Fabrizio Bogliatto, 44 anni, è il nuovo direttore di Ostetricia e Ginecologia di Ivrea

Fabrizio Bogliatto, 44 anni, è il nuovo Direttore della Struttura Complessa Ostetricia e Ginecologia Ivrea. Dopo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy