Venaria, 25 anni di carcere alla presunta complice del killer dell’omicidio Corradino

Venaria

/

21/07/2015

CONDIVIDI

Il difensore Antonio Foti aveva chiesto l'assoluzione della sua assistita. Giudici e giuria popolare hanno accolto la tesi della pubblica accusa

Venticinque anni di carcere con l’accusa di concorso nell’omicidio di Marina Corradino, la barista che lavorava all’Auchan di Venaria. La Corte d’Assise di Torino ha condannato la colf venariese Alessandra Barbi, 42 anni, a 25 anni di carcere perché ritenuta complice dell’omicidio di Marina Corradino, 46 anni, una barista dell’Auchan di Venaria, avvenuto nel 2011.

A pronunciare in tarda mattinata la sentenza è stato il giudice Pietro Capello. Il difensore di Alessandra Barbi Cinti, l’avvocato Antonio Foti, aveva chiesto l’assoluzione della sua assistita. Giudici e giuria popolare hanno giudicato l’imputata colpevole, accogliendo la tesi del pm Manuela Pedrotta (che aveva chiesto l’ergastolo) secondo la quale Alessandra Barbi Cinti fu complice del marocchino Abdelilah Intaj (al tempo guardia giurata in servizio all’Auchan di Venaria) accusato di aver ucciso la sua ex amante con otto colpi di pistola.

Per quel delitto, il marocchino fu condannato all’ergastolo. Sentenza che è stata annullata dalla Corte di Cassazione.

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

19/07/2018

Chivasso: Isabel Rossotto e Simone Lucchese della “Passion Dance” sono vice campioni italiani

Nuovi successi per l’Asd “Passion Dance” di Chivasso che ha partecipato ai Campionati Italiani di Danza […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

19/07/2018

Castellamonte: tarocca il contachilometri e vende l’auto a un disabile. Condannato

E’ stato condannato dopo sei anni il titolare di una concessionaria d’auto della provincia di Pavia […]

leggi tutto...

Ivrea

/

19/07/2018

Mondiali di Canoa a Ivrea: record di presenze alle gare. Gli atleti azzurri accedono alle semifinali junior

A rappresentare i colori azzurri nelle semifinali junior dei Mondiali di canoa che avranno luogo sabato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy