Valsoana: la cicogna passa due volte in due mesi. Lavinia ed Evan sono il futuro dei centri montani

Ronco Canavese

/

25/02/2016

CONDIVIDI

Da anni il progressivo spopolamento sta decretando la ridimensionamento dei piccoli comuni

Lavinia. Poi Evan. Sono nati a distanza di due mesi l’uno dall’altro. E’ con lentezza che la Val Soana si ripopola, grazie alla cicogna che nell’arco di due mesi ha deciso di posare il suo dove fardello in questo bell’angolo del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Il comune di Ronco può contare su due nuovi abitanti. E non è poco di questi i tempo, dove le valli si spopolano progressivamente e la denatalità è da anni divenuta un fenomeno nazionale. Lavinia è la gioia di Danilo e Annacarla è nata in borgata Pezzetto, nota per i suoi suggestivi presepi natalizi ed Evan, invece, il pargolo, ultimo arrivato, di Selena e Daniele, residente nel capoluogo.

Una nuova nascita rappresenta per questi piccoli paesi di montagna un avvenimento di grande rilievo: è una nuova premessa per la futura sopravvivenza di questi centri abitati che sorgono in valli incantate, quasi fiabesche che si ripopolano soltanto nei mesi estivi, quando i villeggianti arrivano a frotte. Poi, per il resto dell’anno, è noia e crisi economica. L’Uncem lotta da anni contro le carenza di politiche economiche e sociali che stanno desertificando la montagna. Quella montagna che potrebbe essere una grande risorsa e invece è relegata ad essere forzatamente la Cenerentola dell’economia piemontese e canavesana.

Leggi anche

Valperga

/

17/01/2019

Valperga: con lo spettacolo “Dite…Dite” va in scena lo spirito che avvicina a Belmonte e al suo Miracolo

A Valperga domenica 20 gennaio va in scena al teatro Comunale “Fernandi” in via Verdi 7 […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/01/2019

Atletica leggera Canavesana: Laura Oberto e Marco Spiezia “brillano” nel Pentathlon

Rientro con i fiocchi per Laura Oberto che dopo quattro anni si è ritesserata nella sua […]

leggi tutto...

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy