Valperga è un comune videosorvegliato. Le telecamere controlleranno territorio e traffico

Valperga

/

11/04/2016

CONDIVIDI

Gli "occhi elettronici" sono tra i più tecnologicamente avanzati. La lettura ottica consentirà di verificare se i veicoli sono in regola con bollo e revisione

Un Comune videosorvegliato. E’ quello di Valperga che, da qualche giorno dispone un impianto costituito da sei telecamere tecnologicamente avanzate caratterizzate da differenti obiettivi d’utilizzo. D’ora in poi i veicoli che transitano sulle principali arterie stradali del comune, subiranno una verifica automatica tramite la lettura ottica della targa e, in secondo luogo, l’installazione degli “occhi elettronici” saranno di supporto per il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine. Non per nulla gl’impianti sono stati collocare in aree urbane e suburbane giudicare sensibili.

Su questo aspetto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gabriele Francisca ha effettuato un investimento ritenuto socialmente utile. A realizzare il sistema di videosorveglianza comunale è stata la “BBBell” una società piemontese che è leader nel settore della telecomunicazione wireless con l’utilizzo della tecnologia a onde radio. Le telecamere sono in grado di verificare se il veicolo di passaggio è in regola sotto i molteplici aspetti amministrativi e possono anche captare le immagini in lontananza e in condizioni di luce sfavorevoli.

Le immagini registrate saranno attentamente monitorate da una centrale di controllo. Gli agenti della polizia municipale potranno verificare se gli autoveicoli inquadrati sono in regola con la revisione o il pagamento del bollo. Il tema della sicurezza, al di là del controllo amministrativo, è quello che sta maggiormente a cuore all’amministrazione e al primo cittadino: la sicurezza collettiva passa attraverso il capillare controllo del territorio. E la tecnologia in questo campo ha compiuto negli ultimi anni, passi da gigante.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy