Valle Orco: a Locana case e baite in vendita a 1 euro per incrementare il numero dei residenti

Locana

/

16/02/2019

CONDIVIDI

Nel Novecento il centro abitato montano contava oltre 7 mila abitanti. Oggi ne conta 1.500. L'amministrazione offre un contributo di 9 mila euro per 3 anni a chiunque decida di trasferirsi

Case in vendita al prezzo simbolico di 1 euro per evitare il progressivo spopolamento dei piccoli comuni montani: è l’iniziativa assunta dall’Amministrazione comunale di Locana in Valle Orco. La speranza è quella di incrementare il numero dei residenti che ammonta attualmente a 1.500 unità.

In sostanza il sindaco Bruno Mattiet ha avuto l’idea di offrire una somma di 9 mila euro per tre anni alle famiglie che decideranno di risiedere in questo piccolo, ma caratteristico paese montano. Unica condizione? Possedere un reddito minimo di 6 mila euro e la presenza di un bambino piccolo in famiglia. L’iniziativa è rivolta sia agli italiani che agli stranieri. Case e baite potranno essere acquistate al prezzo di un euro a condizione che siano ristrutturate entro due anni.

Il progressivo spopolamento delle aree montane è un fenomeno comune a tutte le terre Alte, dovuto alla fuga degli abitanti verso le città di pianura che offrono lavoro e servizi adeguati. I numeri fotografano fedelmente una cruda realtà: nei rimi anni del Novecento Locana contava 7 mila abitanti. Oggi sono 1,500. La denatalità costituisce un altro problema non di poco conto con un saldo  negativo di 10 nascite contro i 40 decessi annui. Per molti anni il centro abitato di Locana, che dista soltanto 60 chilometri a Torino situato in un luogo strategico nel Gran Paradiso è stata meta di un consistente flusso turistico sia invernale che estivo.

Trasferirsi a Locana è una valida alternativa a coloro che fuggono dai ritmi frenetici della città per trovare ritmi di vita più sani e meno stressanti.

Leggi anche

21/09/2019

Rivarolo Canavese: coinvolti in un incidente stradale una ciclista e un “centauro”. Non sono gravi

Due feriti, per fortuna non gravi: è il bilancio di un incidente stradale nel quale sono […]

leggi tutto...

21/09/2019

Venaria: arrestato un pusher che spacciava il “Krokodril”, la droga che provoca cancrene mortali

Si chiama “Krokodil” l’ultima, devastante droga, apparsa sul mercato internazionale. Si ricava dalla codeina e viene […]

leggi tutto...

21/09/2019

Lanzo: perde il controllo dell’auto e sfonda la recinzione della Torino-Ceres. Traffico bloccato per due ore

Dopo aver perso, per cause ancora in via di accertamento il controllo della Toyota Yaris che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy