Valle Orco: la neve blocca la circolazione. Cantonieri al lavoro per liberare la strada del Nivolet

Ceresole Reale

/

26/05/2016

CONDIVIDI

Le frese sono costantemente al lavoro per rendere praticabile la strada fino al lago del Serru almeno entro la fine della settimana

Troppa grazia. All’iniziale sconforto per la mancate nevicate degli operatori turistici e degli appassionati dello sci, è subentrata la successiva soddisfazione per le precipitazioni, che seppure tardive, hanno salvato la stagione sciistica, la neve costituisce un ostacolo non di poco conto per la circolazione automobilistica. I cantonieri della Città Metropolitana sono da giorni al lavoro per sgomberare, con l’ausilio delle frese, la strada provinciale del Nivolet dalla spessa coltre di neve che si è accumulata negli ultimi mesi.

Con l’approssimarsi dell’estate e con il conseguente arrivo dei turisti la viabilità deve essere scorrevole fino almeno al colle del Nivolet. Più facile a dirsi che a farsi. Il manto bianco è così spesso che persino gli automezzi tradizionalmente usati per sgomberare le strade fanno fatica ad avanzare. Allo stato attuale delle cose è possibile arrivare in auto fino al chilometro 8+200 della frazione Pilocca. Per il fine settimana l’obiettivo è quello di liberare la strada fino alla località Serrù a 2.200 metri di quota. D’altro canto le previsioni metereologiche, elaborate da un’avanzata rete di computer costantemente con gli elaborati satelliti, sono sempre più precisi, soprattutto nelle previsioni a medio termine. Le variazioni climatiche divengono sempre più frequenti, ma al di là di qualche episodica perturbazione, la prossima estate sarà rovente e particolarmente afosa. La riscoperta della montagna, in particolare di quella che fa parte dell’arco alpino, costituisce per il turismo un richiamo di sicuro interesse e per l’economia territoriale una salutare boccata d’ossigeno.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/08/2019

Chivasso: assessore alle Politiche per la casa o primario in Cardiologia? Moretti sceglie l’ospedale

Martedì 20 agosto il dottor Claudio Moretti ha presentato, al Sindaco Claudio Castello, la sua lettera […]

leggi tutto...

23/08/2019

Costretti a frugare tra gli scarti del mercato. In aumento i nuovi poveri anche in Canavese

Anziani pensionati, esodati, persone rimaste senza lavoro, coppie di precari con figli in tenera età: sono […]

leggi tutto...

23/08/2019

Quassolo: auto esce di strada, sfonda la recinzione e si ribalta in un prato. Feriti due anziani coniugi

La Volkswagen Tiguan ha improvvisamente sbandato è uscita fuori strada e, dopo aver percorso un tratto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy