Valle Orco: in borgata Chironio di Locana, 180 presepi tutti da scoprire

Locana

/

20/12/2015

CONDIVIDI

Un ciclopico lavoro per realizzare una manifestazione unica nel suo genere e che è visitabile fino al 17 gennaio

Borgata Chironio di Locana: una manciata sparsa di case abbarbicate sul fianco destro della Valle Orco. Una decina di abitanti che, meriterebbe di entrare nel Guinness dei Primati. Il motivo? Per festeggiare l’arrivo del Natale sono stati allestiti ben 180 presepi. Diciotto per ogni abitante. E tutti suggestivi, ben realizzati, curati nei minimi dettagli. Fino al prossimo 17 gennaio sarà possibile visitare la grande esposizione realizzata con materiali naturali, semplici ma d’effetto.

I presepi sono stati disseminati lungo le stradine della frazione che ha conservato l’atmosfera contadina di un tempo. Passeggiare nella graziosa e rustica borgata riporta i visitatori indietro nel tempo, quando si viveva semplicemente, lavorando duramente la terra, sacrificandosi tutto il giorno per tutto l’anno. Eppure, allora, bastava poco per sentirsi sereni: la zuppa calda la sera, il calore del focolare, la luce fioca e tremolante delle candele.

Borgata Chironio è ancora tutto questo anche se adesso, grazie ad un grande e ciclopico lavoro, è impreziosita da una iniziativa unica nel suo genere. Il sabato, la domenica e nei giorni festivi sarà anche allestito un punto di ristoro dove si potranno gustare, ad offerta libera, bevande calde. Lo scopo dei promotori della manifestazione è quello di fare in modo che la borgata sia vitale e frequentata anche nel periodo invernale e non solo in quello estivo. “Chironio e I suoi presepi da scoprire”, costituisce un’imperdibile occasione per ritrovare, in uno scenario insostituibile, la vera magia e la gioia del Natale.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy