Valchiusella: un altro incendio infuria in quota. In fiamme le montagne canavesane

Valchiusella

/

19/12/2015

CONDIVIDI

I volontari dell'Aib, il Corpo Forestale e i vigili del fuoco sono impegnati da giorni su più fronti

Ancora fuoco. Ancora boschi in fiamme, Questa volta a bruciare sono gli alberi e l’erba secca in alta Valchiusella. L’incendio si è sviluppato questa mattina in quota, in una zona lontana dale abitazioni. Dopo la punta Verzel (il fuoco ha divorato ben 300 ettari di verde nel territorio del comune di Castelnuovo Nigra) a rischio è un’ampia porzione di area boschiva. Il rogo ha originato una densa e altissima colonna di fumo visibile anche in tutto il Canavese.

Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato sono al lavoro per stabilire le cause che hanno determinato l’incendio. Giorni di super lavoro per i volontari dell’Aib, l’associazione anticendi boschivo: nella serata di ieri sono dovuti intervenire per un incendio che si è sviluppato a Santa Rita di Levone.

Il giorno prima, insieme ai vigili del fuoco del distaccamento di Castellamonte, sono stati impegnati nello spegnimento di un altro rogo nei pressi della frazione Sant’Anna dei Boschi. S’indaga per stabilire se incendi e focolai sono frutto di azioni dolose. E’ bene sottolineare che permane il divieto di accendere fuochi. Questa inusuale siccità (sono due mesi che non piove) che rinsecchisce la flora, costituice un pericolo reale: basta un fiammifero o un mozzicone di sigaretta per scatenare l’inferno. Come in effetti, sta accadendo.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy