Val Soana: arrivano i generatori per non lasciare al buio paesi e frazioni. L’emergenza continua

Ronco Canavese

/

08/04/2016

CONDIVIDI

Una quarantina di tecnici Enel lavorerà anche questa notte per ripristinare il collegamento. Ma i cavi devono essere interrati per evitare blackout ogni due giorni

Generatori mobili per rifornire di energia elettrica di comuni della Valsoana che da questa mattina sono rimasti senza energia elettrica. Oltre una quarantina di tecnici dell’Enel è alacremente al lavoro per riparare il guasto che si è verificato, probabilmente a causa del maltempo, nella centrale di Campore nei pressi di Pont Canavese. Si sperava che entro le prime ore della sera l’emergenza potesse rientrare ma evidentemente il danno è ancora più esteso di quanto si potesse pensare in un primo momento.

Per evitare che i comuni di Ingria, Ronco e Valprato e relative frazioni rimanessero senza energia elettrica, la direzione compartimentale dell’Enel ha provveduto ad inviare nelle zone interessate dal blackout una quindicina di generatori che produrranno energia elettrica con l’obiettivo di tamponare l’emergenza. Le squadre dell’Enel continueranno a lavorare incessantemente per tutta la notte, ma com’è ormai noto il sistema di conduzione energetica che rifornisce la vallata è troppo obsoleto e necessita di interventi urgenti.

I sindaci da tempo sollecitano l’Enel affinchè intervenga una volta per tutte e metta mano all’interramento dei cavi, ma finora appelli e proteste non sono servite a nulla. Nell’arco delle ultime due settimane si sono susseguiti guasti agli impianti: uno ogni due giorni, basta una pioggia per provocare l’interruzione dell’erogazione energetica. Una situazione che sta diventando insostenibile per tutta la popolazione, per il commercio e che rischia di danneggiare l’economia basata sul turismo valligiano.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy