Il tribunale di Ivrea sancisce il fallimento della Sandretto di Pont Canavese. In bilico i 115 dipendenti

Pont Canavese

/

09/03/2017

CONDIVIDI

La Fiom-Cgil ha chiesto l'intervento della Regione Piemonte. Si spera nell'intervento di una cordata di imprenditori per riprendere l'attività

E’ ufficiale: la Sandretto di Pont Canavese è fallita. Lo ha sentenziato il giudice del tribunale di Ivrea chiamati a decidere sul futuro dell’azienda metalmeccanica. Dopo mesi di trepida attesa, la storica fabbrica specializzata nella costruzione di presse, lascia a casa 115 dipendenti. La richiesta di fallimento, giova ricordarlo, era stata avanzata dai sindacati a tutela dei lavoratori per preservare lo stabilimento ed evitare, come era nelle intenzioni della società Photonike Capital SA di smantellare i capannoni e trasferire altrove i macchinari necessari per la realizzazione delle presse. Il tribunale di Ivrea ha nominato Leonardo Marta curatore fallimentare.

La Fiom-Cgil, appena dopo la sentenza, ha chiesto un incontro all’assessorato al Lavoro della Regione Piemonte . Dato che l’unità produttiva l’intenzione del sindacato dei metalmeccanici è quello di attivare ogni soluzione possibile per ricercare un imprenditore che sia disposto a rilevare la società e a riprendere l’attività industriale. La vicenda relativa alla Sandretto di Pont Canavese è stata caratterizzata nell’ultimo anno da continui voltafaccia da parte della società che gestiva l’azienda ed è stato grazie ai quattro mesi di continuo presidio, sottolinea Fabrizio Bellino, responsabile territoriale della Fiom-Cgil, se lo stabilimento è in grado di poter riprendere in tempo quasi reale la produzione.

Il futuro è ancora ricco di incognite e di difficoltà. Individuare un imprenditore o una cordata di industriali disposti a rilevare lo stabilimento e a mantenere l’attuale livello occupazionale nel contesto di un piano industriale articolato che garantisca una continua produzione non sarà un’impresa facile. Ma la speranza, come recita un vecchio adagio, è sempre l’ultima a morire.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy