TRIAL – Il Valli del Canavese primeggia nel campionato italiano di Santo Stefano d’Aveto

Cuorgnè

/

04/07/2016

CONDIVIDI

Matteo Grattarola ha sbaragliato la concorrenza facendo pesare la sua classe e l’abitudine a competizioni ancora più impegnative ed giunto primo nella internazionale e primo nella TR1.

Se un paradiso per il trial esiste, è sicuramente molto simile a Santo Stefano d’Aveto, caratteristico centro abitato in provincia di Genova.

Nel weekend appena terminato, tra le vie ed i boschi circostanti al paese, si è svolta la prova di campionato italiano trial. Essere ospitati da un’amministrazione “sportiva”, un moto club “esageratamente” competente, un piccolo esercito di volontari ed una valle con un clima invidiabile, si sono rivelati gli ingredienti indispensabili e inaspettati per dare vita ad una competizione sportiva di grande rilievo agonistico, accompagnata da una splendida giornata soleggiata. La manifestazione ha coinvolto piloti di tutte le classi: junior, TR, internazionali che si sono recati a Santo Stefano d’Aveto per giocarsi un posto in alta classifica.

La competizione era articolata in due giorni di gara su un percorso mai monotono con zone cronometrate di vario genere; dalle naturali tracciate sui pendii rocciosi alle indoor disperse per le vie del paesino e visibilissime dal pubblico presente a bordo pista.

Alcuni piloti, per loro sfortuna, sono stati costretti al ritiro a causa di alcuni infortuni; il peggiore, forse, è quello che ha coinvolto Daniele Maurino il quale, sabato scorso, in seguito ad una caduta, ha riportato un serio infortunio al gomito. Un incidente che, presumibilmente lo costringerà a non partecipare alle competizioni fino a fine stagione.

Tre giri il sabato e tre la domenica con otto zone al giro, il caldo e la polvere, hanno messo alla frusta i piloti che, comunque hanno spinto al massimo per ben figurare e giocandosi i posti in classifica.

Alla fine, sia il sabato che la domenica, è stato Matteo Grattarola, che ha sbaragliato la concorrenza facendo pesare la sua classe e l’abitudine a competizioni ancora più impegnative, primo nella internazionale e primo nella TR1.

Anche un altro pilota del Trial Valli del Canavese, l’ha fatta da padrone nella sua classe, la TR3: due giorni di gara e due vittorie di classe, per sancire l’abilità e il talento ad Alessandro Nucifora.

Dov'è successo?

Leggi anche

11/12/2019

Canavese: 110 borse di studio per 50 mila euro ai figli dei dipendenti che si sono distinti a scuola

Nova Coop ha premiato, anche quest’anno, 110 figli dei dipendenti che si sono distinti per importanti […]

leggi tutto...

11/12/2019

Borgaro: 800 studenti evacuati dalla scuola media ed elementare per una sospetta fuga di gas

Due scuole evacuate per una sospetta fuga di gas: è accaduto nella prima mattinata di oggi, […]

leggi tutto...

11/12/2019

Asl T04: una delegazione di tecnici cinesi in visita alla Medicina Nucleare dell’ospedale di Ivrea

Nel pomeriggio di martedì 10 dicembre, una delegazione cinese di tecnici del Bee (Bureau of Ecology […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy