Il treno del Gtt si ferma a Volpiano per un guasto ai tergicristalli. Le polemiche non si placano

Volpiano

/

11/02/2017

CONDIVIDI

Le problematiche la società che gestisce il servizio sono molteplici e vanno tutte risolte per il rispetto degli utenti

Tergicristalli guasti. E’ questa la causa della fermata forzosa della locomotiva del convoglio ferroviario della “Canavesana” che l’altra mattina è rimasto fermo nella stazione ferroviaria di Volpiano. E senza i tergicristalli, in quella piovosa mattinata, il treno non poteva proseguire alla volta di Settimo Torinese e Torino Porta Susa. Questione (comprensibile in questo caso) di sicurezza spiegano dal Gruppo Trasporti Torinesi (Gtt) che gestisce la tratta ferroviaria.

Centinaia di pensdolari sono stati costretti a scendere dal treno a ttendere il convoglio sostitutivo che giunto una decina di minuti più tardi. I disagio è stato notevole. Così come lo sono da tempo, i numerosi inconvenienti che costringono lavoratori dipendenti e studenti a ritardi difficilmente giustificabili.

Inconvenienti ai quali il Gtt dovrà porre mano non soltanto per risolvere i problemi ma anche per il rispetto degli utenti che per percorrere qualche decina di chiloetri al giorno su vetture e strada ferrata obsolete, pagano abbonamenti mensili ferroviari non certo economici.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

10/12/2017

Castellamonte: le poesie della cuorgnatese Rosanna Frattaruolo aiuteranno i bimbi vittime di violenza

Nella serata di giovedì 7 dicembre presso la sala congressi Pietro Martinetti di Castellamonte, è stata […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

10/12/2017

Cuorgnè: la sezione marinai ha commemorato sotto la neve i caduti periti sulle navi da guerra

Anche quest’anno la sezione cittadina dei Marinai di Cuorgnè ha voluto onorare i propri caduti: forse […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy