Tre rapinatori canavesani arrestati dalla polizia dopo un folle inseguimento in tangenziale

Settimo Torinese

/

15/07/2016

CONDIVIDI

La banda ha preso d'assalto due stazioni di servizio in autostrada. Il bottino ammonta a 1.200 euro. I banditi hanno fatto uso di armi caricate a salve

Sono tre i canavesani arrestati dalla polizia con l’accusa di aver compiuto due rapine all’area di servizio Monferrato Ovest situata sull’autostrada Gravellona-Toce-Alessandria in direzione di Genova a mezzanotte e all’area di servizio di servizio Crocetta Nord sulla A21 in direzione Torino. Il bottino non è certo ingente: il primo “colpo” ha fruttato alla banda di rapinatori 400 euro e 800 il secondo. I malviventi hanno fatto irruzione nelle due stazioni di servizio con pistole caricate a salve e, dopo aver minacciato i dipendenti delle società, si sono impadroniti dell’incasso e sono fuggiti a folle velocità a bordo di una Ford Fiesta. Dopo la seconda rapina è scattato l’allarme e tutte le pattuglie in servizio nella tratta autostradale interessata sono state allertate.

L’auto dei banditi viene individuata alla barriera di Trofarello. Gli agenti cercano di bloccare l’automobile ma questa riesce a distanziare le pattuglie. L’inseguimento, ad alta velocità, si consuma sulla tangenziale: altre pattuglie della polizia di Stato sopraggiungono dagli svincoli di Borgaro e Caselle. I banditi giungono fino allo svincolo della Falchera e, successivamente, imboccano l0sunita per corso Giulio Cesare e corso Romania in direzione di Settimo Torinese. E’ qui che le volanti riescono a fermare la fuga dei malviventi senza che siano state coinvolte altre automobili di passaggio.

L’auto è stata sequestrata, il bottino è stato interamente recuperato e i tre rapinatori sono stati assicurati alla giustizia. Si tratta di Mario Troiano, 53 anni, di Ivrea, Stefano Agostino, 26 anni, di Strambino, e Giovanni Esposito, 31 anni, di Ivrea. I primi due sono stati bloccati dagli agenti mentre si trovavano a bordo dell’automezzo mentre il terzo ha tentato la fuga in mezzi ai ampi che costeggiano la tangenziale. Un tentativo che non è riuscito.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy