Trasformava pistole giocattolo in armi in grado di sparare. Arrestato “artigiano” di San Benigno Canavese

San Benigno Canavese

/

13/11/2018

CONDIVIDI

I carabinieri hanno sequestrato sei pistole e munizioni. A chi erano destinate le armi modificate?

Erano state costruite per esserese usate come giocattoli ma un abile artigiano le ha modificate per rendrele funzionanti e pronte a sparare: per questo reato i carabinieri della stazione di Volpiano hanno arrestato un 58enne residente a San Benigno Canavese, A.S., accusato di dtenzione di armi clandestine e detenzione abusiva di armi. L’uomo aveva trasformato il garage in una sorta di laboratorio dove modificava le armi.

Gli uomini dell’Arma, dopo un’accurata perquisizione del box auto hanno sequestrato sei pistole giocattolo di varie dimensioni, opportunamente modificate per poter sparare: in sostanza l’uomo sostituiva le canne originali delle pistole con altre costruite in modo artigianale.

I carabinieri hanno altresì sequestrato undici proiettili calibro 22, due canne da pistola artigianali e una matita lanciarazzi.

Indagini corso per scoprire a chi fossero destinate le armi giocattolo trasformate in vere pistole.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy