Tragedia sulla To-Mi: muore ingegnere della Protezione Civile. Ferita volontaria di Cuorgnè

Rondissone

/

26/09/2016

CONDIVIDI

Il cuore di Marco Belfiore, ingegnere della Regione Piemonte, 58 anni, ha smesso di battere appena giunto al pronto soccorso di Chivasso. Il sinistro ha avuto luogo a poca distanza dal punto in cui un Tir guidato da un ubriaco, ha distrutto una famiglia

Stava tornando a Torino da Amatrice, il centro urbano del Rietino maggiormente colpito dal terremoto poco più di un mese fa, in compagnia di una collega, quando il Land Rover Discovery della Protezione Civile della Regione Piemonte sul quale viaggiava, si è ribaltato sull’autostrada Torino-Milano, nei pressi del casello di Rondissone dove, alcuni giorni fa, un Tir guidato da un ubriaco ha completamente distrutto una famiglia, lasciando orfani tre bimbi. Nell’incidente stradale ha preso la vita l’ingegnere Marco Belfiore, 58 anni, che si trovava alla guida del mezzo. Nonostante la tempestività dei soccorsi e la corsa disperata dell’autoambulanza che lo trasportava, il cuore dell’uomo ha smesso di battere poco dopo il suo arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso. Ai medici non è rimasto altro che constatarne il decesso.

Nell’incidente sono rimaste lievemente ferite gli altri due persone: una volontaria della Protezione Civile, 39 anni, residente a Cuorgnè che viaggiava con l’ingegnere e il conducente della vettura contro il quale il Land Rover si è schiantato dopo aver urtato il guard-rail. L’impatto è stato particolarmente violento, tanto che per estrarre il ferito dalle lamiere del fuoristrada, si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Torino-Stura e di Livorno Ferraris.

Marco Belfiore, non appena era venuto a conoscenza del violento sisma che aveva colpito le regioni del centro Italia aveva subito espresso al sua disponibilità a recarsi in quei comuni sconvolti e semidistrutti dal terremoto. Specialista impegnato nel settore geologico della Regione Piemonte, Marco Belfiore negli anni scorsi si era impegnato anche in Abruzzo e in Emilia Romagna.

Sulla dinamica del grave incidente stradale stanno indagando gli agenti della Polstrada di Novara. Si ipotizza a causa la perdita di controllo del veicolo possa essere stato un colpo di sonno o un improvviso malore. Il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e l’assessore regionale Augusto Ferraris hanno espresso il loro personale cordoglio e dell’intera giunta alla famiglia.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy