Torre Canavese: la mobilità eco-sostenibile proposta dal Rotary, in scena al Canavese Country Club

Torre Canavese

/

02/09/2017

CONDIVIDI

L'evento rientra nell'ambito del progetto "Canavese Discovery 2017": un progetto studiato con l'obiettivo di promuovere un service realizzato a favore degli ospiti di alcune case di riposo del Canavese

S’intitola “Mobilità eco-sostenibile e Percorsi della Fede in Canavese” l’evento promosso e organizzato dal Rotary Club Cuorgnè e Canavese, presieduto da Ilario Boggio, che avrà luogo martedì 5 settembre nei suggestivi spazi del Canavese Country Club a Torre Canavese. La manifestazione rientra nell’ambito del progetto “Canavese Discovery 2017”: un progetto che i due club hanno studiato con l’obiettivo di promuovere il service dal tema “Rompere la Solitudine” realizzato a favore degli ospiti di alcune case di riposo del Canavese. In sostanza l’adozione dei principi di sostenibilità nelle opere umanitarie aiuta, spiegano al Rotary, ad estendere l’impatto dei progetti internazionali dei Rotariani ed assicura che le comunità traggano beneficio dal loro buon operato per molti anni a venire.

Questo è un principio che è molto caro ai rotariani: rispondere ai bisogni di oggi senza compromettere la capacità delle generazioni future di poter rispondere alle loro necessità.
L’iniziativa dei Rotary Club Cuorgnè e Canavese e Rotary Club Ivrea in quest’ottica va in questa direzione: attenzione alla mobilità eco-sostenibile e con l’occasione un intervento di servizio a favore della comunità canavesana.

Va sottolineato che l’evento in programma è stato organizzato in collaborazione con Tesla Italia: un evento che si basa sulla proposta di un percorso sulle strade del territorio canavesano con un test drive su automobili green, completamente elettriche. Con l’occasione la presentazione del progetto rotariano Canavese Discovery 2017, con richiamo ai Percorsi della fede in Canavese, i quattro volumi di Hever Editore con la storia e le leggende di quasi un migliaio di luoghi sacri canavesani.

E ancora: quella che avrà luogo il prossimo 5 settembre è un’occasione per avere una verifica e un giudizio su prestazioni e benefici che si affiancano agli aspetti ambientali, la riduzione delle emissioni, la riduzione dell’inquinamento acustico.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy