Torino e Canavese: aziende nel mirino della Guardia di Finanza. Scoperti 11 lavoratori in “nero”

14/07/2017

CONDIVIDI

Circa 150 i finanzieri sono stati impegnati nella giornata mercoledì 2 luglio nell'ambito di una vasta attività di controllo per la sicurezza economica del territorio

Circa 150 i finanzieri sono stati impegnati nella giornata mercoledì 2 luglio nell’ambito di una vasta attività di controllo per la sicurezza economica del territorio effettuata in tutta la provincia di Torino. Nel corso dell’attività, iniziata ancor prima dell’alba e terminata alle prime luci del giorno dopo, sono stati effettuati centinaia di interventi ed identificate centinaia di persone fisiche e giuridiche, operatori commerciali, sedi di aziende e ambulanti, nell’ambito dei controlli che hanno riguardato: i giochi e le scommesse illegali, la lotta al carovita, la disciplina dei prezzi praticati da parte dei distributori stradali di carburante, la tutela del made in Italy, la sicurezza dei prodotti, la contraffazione dei marchi, l’abusivismo commerciale, il controllo in materia di circolazione dei prodotti, la circolazione dell’Euro e degli altri mezzi di pagamento, i money transfer ed il contrasto al lavoro irregolare.

Numerosi controlli al traffico merci e documenti di trasporto, e svariati i verbali per violazioni al codice della strada, centinaia le persone identificate; sequestrati oltre 1 milione di articoli contraffatti o non sicuri perché privi della marcatura CE, 11 i lavoratori in nero scovati.

Per quanto concerne il lavoro in nero è bene evidenziare che questi controlli sono finalizzati principalmente a tutelare i lavoratori che, se non regolarmente assunti, sono sottopagati e privi della copertura previdenziale ed assicurativa.

Si teme che l’azienda possa procedere a un piano di ristrutturazione che possa comportare altri licenziamenti… Tra i più esposti a questa forma di sfruttamento vi sono i giovani e le donne. Infatti gli 11 lavoratori in nero scoperti avevano tutti meno di vent’anni e tra questi figurano 6 donne.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

24/09/2017

La Regione stanzia 1,5 miliardi per nuovi ospedali, ma non a Ivrea. Ricca: sì al presidio unico del Canavese

L’assessorato alla Sanità della Regione Piemonte stanzia 1,5 miliardi euro per la costruzione di nuovi ospedali […]

leggi tutto...

Azeglio

/

24/09/2017

Azeglio: è giallo sul cadavere di un camionista ritrovato vicino alle palafitte di Viverone

Il cadavere di un uomo è stato trovato, nella serata di sabato 23 settembre, nei pressi […]

leggi tutto...

Volpiano

/

24/09/2017

Calcio a 5: la L84 di Volpiano, inizia la nuova avventura in serie B con il mister Rodrigo De Lima

Tempo di presentazione ufficiale per la L84, la squadra volpianese di calcio a 5 che per […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy