Terrore a Rivarolo: una donna minaccia il suicidio. I soccorritori la convincono a desistere

Rivarolo Canavese

/

16/03/2017

CONDIVIDI

Una sessantenne ha minacciato di lanciarsi nel vuoto dal secondo piano di uno stabile. Tempestivi i soccorsi

Si è seduta sul davanzale della finestra che dal suo appartamento al secondo piano si affaccia in corso Indipendenza a Rivarolo Canavese, nell’edificio dove al piano terreno di trova la filiale della banca Unicredit: la donna, una sessantenne, ha minacciato il suicidio. A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti. Sul luogo sono intervenuti, nell’arco di pochissimi minuti il personale sanitario del 118, i vigili del fuoco del distaccamento volontario di Rivarolo Canavese, i carabinieri della locale stazione e gli agenti della polizia locale.

L’episodio ha avuto luogo nella mattinata di giovedì 16 marzo intorno alle 9,00. Per alcuni minuti si è temuto il peggio poi i soccorritori sono riusciti a convincere la donna a desistere dall’insano gesto ed è stata affidata al personale sanitario del 118 che l’ha trasportata in autolettiga al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè. Se non fosse stato per il tempestivo intervento dei soccorsi, la vicenda avrebbe potuto avere un tragico epilogo. I motivi che hanno spinto la donna a minacciare di togliersi la vita sono ancora da chiarire. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Dov'è successo?

Leggi anche

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...

17/01/2019

Dramma a Usseglio: bimba di 10 anni cade mentre scia. E’ in rianimazione al “Regina Margherita”

Un altro grave in cidente su una pista da sci: una bambina di 10 anni è […]

leggi tutto...

Caselle

/

17/01/2019

Aeroporto di Caselle: mancano all’appello 20 rotte aeree. Fly Torino: “Si rischia un’estate di crisi”

Il rischio è concreto: la prossima estate potrebbe rivelarsi come qualla più infausta degli ultimi anni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy