Terrore a Torino: migliora il bimbo di 7 anni, gravi gli altri ricoverati. Ecco dove ritirare gli oggetti smarriti

Torino

/

05/06/2017

CONDIVIDI

In migliaia hanno smarrito, durante la fuga, oggetti preziosi, documenti, zainetti ed effetti personali. Istituiti i punti dove è possibile ritirare ciò che si è perso durante la fuga

Sono in netto miglioramento le condizioni di salute di Kevin il cinese di sette anni rimasto gravemente ferito nella sera di terrore scoppiata in piazza san Carlo mentre migliaia di tifosi stavano assistendo alla finalissima di Champions tra la Juventus e il Real Madrid: oggi, lunedì 5 giugno, i medici tenteranno di svegliare il bambino, gravemente ferito dai politraumi da calpestamento riportati durante la fuga. Una fuiga folle, cieca che ha causato 1.527 feriti.

Permangono invece gravi, le condizioni di salute delle due3 donne di 26 e 64 anni ricoverate all’ospedale Molinette di Torino. Un’altra ragazza che ha riportato nella tragica serata di sabato 3 giugno è ricoverata al Cto un trauma toracico e la frattura del bacino e due tifosi che hanno riportato lesioni alle mani e che sono stati sottoposti domenica 4 giugno a un delicato interventi chirurgico. Un altro ferito si trova ricoverato in prognosi riservata al mauriziano: le sue condizioni migliorano lentamente mentre la donna di 38 anni che stata ricoverata all’ospedale al Giovanni Bosco di Torino, è stabile ma ancora grave.

Tutti gli altri sono stati dimessi sia dagli ospedali torinesi che in quelli della provincia, Chivasso e Ciriè compresi. La questura di Torino ha invitato chiunque fosse in grado di fornire particolari utili sulla causa scatenante della serata di terrore, a presentarsi presso le sedi delle forze dell’ordine.

Intanto presso la sede dell’Amiat di via Giordano Bruno 25, sono disponibili gli oggetti personale non di valore recuperati in piazza San Carlo dopo le operazioni di pulizia. Chi avesse smarrito nella calca oggetti personali non di valore come indumenti o zainetti può presentarsi a ritirarli presso la portineria dell’Amiat in via Giordano Bruno.

Documenti e oggetti di valore si possono ritirare presso il Commissario Centro della Polizia di Stato, in via Giuseppe Verdi 11, tel. 011 8182011
– presso il Nucleo Mobile della Polizia Municipale Torino, via Bologna 74, tel. 011. 01126267
– presso l’Ufficio Oggetti Rinvenuti della Città di Torino, via Meucci 4, tel. 01101130753

Dov'è successo?

Leggi anche

16/08/2019

Escursionismo: prende il via la prima, grande edizione, della “Grande Traversata delle Alpi”

C’è tempo fino al 31 ottobre 2019 per partecipare alla prima edizione di “Sguardi sulla GTA […]

leggi tutto...

16/08/2019

Venaria: l’auto prende fuoco e le fiamme lambiscono uno stabile. Terrore tra i residenti

L’auto ha preso fuoco all’improvviso e le fiamme si sono levate così alte da lambire le […]

leggi tutto...

16/08/2019

In montagna il cellulare non riceve il segnale. L’Uncem: “Se ne occupi con urgenza il Parlamento”

Centinaia di migliaia di persone che in questi giorni si trovano in montagna sanno di cosa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy