Tennis: a Torino le Atp Finals. Uno dei massimi eventi sportivi che porterà alla città oltre 500 milioni

Torino

/

24/04/2019

CONDIVIDI

Il capoluogo piemontese ospiterà l'evento dal 2021 al 2025. L'evento, paragonabile a uno dei massimi appuntamenti tennistici del circuito al pari dei tornei dello Slam è riservato agli otto migliori giocatori e alle otto migliori coppie di doppio dell'anno. Si giocherà al Pala Alpitour, impianto avveniristico inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006

Sarà Torino la sede delle Atp Finals, uno dei massimi appuntamenti tennistici del circuito al pari dei tornei dello Slam e riservato agli otto migliori giocatori e alle otto migliori coppie di doppio dell’anno. Il capoluogo piemontese ospiterà l’evento dal 2021 al 2025. Lo ha annunciato l’Associazione dei giocatori professionisti (Atp).  La corsa per aggiudicarsi il prestigioso torneo era cominciata l’8 agosto 2018, quando l’Atp aveva comunicato l’apertura di una gara per assegnare il torneo per cinque anni a partire dal 2021. La Federazione Italiana Tennis era entrata in questa gara il 10 novembre presentando la candidatura con l’appoggio del Governo grazie a Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport, del Comune di Torino grazie al Sindaco Chiara Appendino, della Regione Piemonte grazie al presidente Sergio Chiamparino e del Coni.

Inizialmente le città in lizza erano circa 40, diventate 5 il 14 dicembre, quando l’Atp ha definito una short list: oltre a Torino, Singapore, Tokyo, Manchester e Londra (quest’ultima sede del torneo fino al 2020). Un passo fondamentale per la candidatura di Torino è stato compiuto l’8 marzo scorso, con la firma del decreto della Presidenza del Consiglio con il quale sono stati stanziati i contributi statali necessari a rendere sostenibile l’organizzazione dell’evento.

Il grande impegno dello staff della Federazione Italiana Tennis – insieme a quello dell’Istituto per il Credito Sportivo, di BNL e di Sace, che hanno fornito le garanzie bancarie richieste – ha quindi permesso di concretizzare con successo questo grande lavoro di squadra.

Si giocherà al Pala Alpitour, impianto funzionale e avveniristico che è stato inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006. Con oltre 14mila posti è la più capiente struttura coperta d’Italia. Un grande successo per la Fit e un grande riconoscimento delle sue capacità organizzative, capacità che hanno portato gli Internazionali BNL d’Italia a diventare un evento di enorme successo, oltre che amatissimo dai top player di tutto il mondo.

Per il tennis italiano un altro motivo di grande gioia che corona oltre un decennio in cui tenniste e tennisti azzurri hanno colto successi di straordinaria importanza, ultimo solo in ordine di tempo il trionfo di Fabio Fognini al Masters 1000 di Monte Carlo.

Le Atp Finals andranno ad arricchire un cartellone di appuntamenti tennistici di altissimo prestigio che la Fit organizza con i suoi partner nel nostro Paese e che è già composto oltre che dagli Internazionali BNL d’Italia, anche dalle Atp Next Gen Finals di Milano. Il torneo al Foro Italico, in calendario dal 6 al 19 maggio, è a pieno titolo tra gli appuntamenti più prestigiosi della stagione e fa registrare ogni anno una crescita costante. In totale alla fine della scorsa settimana la prevendita ha già fruttato un incasso di oltre 8 milioni di euro con un incremento del 9% rispetto al 2018. Ricordiamo che nel 2016 per la prima volta è stato abbattuto il muro “psicologico” delle 200.000 presenze al Foro Italico (204.816).

L’organizzazione del torneo riservato ai migliori giovani del circuito (l’evento è una preziosa occasione per le stelle del futuro che possono mostrare il loro talento in una manifestazione di nuova concezione a loro dedicata) è stato assegnato sempre dall’Atp alla Fit nel 2017 e sarà di casa a Milano fino al 2021, anno in cui Torino ospiterà per la prima volta le Atp Finals. L’Italia diventerà così il cuore del tennis mondiale.

Leggi anche

18/11/2019

Autostrada A5, percorribili le corsie per Torino. Per la riapertura verso la Val d’Aosta ancora 48-72 ore

Dopo cinque ore di chiusura forzata, dovuto ad un incidente di cantiere che ha messo a […]

leggi tutto...

18/11/2019

Aumentano le tariffe dei trasporti. La deputata Pd Bonomo: “Ennesima batosta per i pendolari”

“L’aumento delle tariffe per il servizio di trasporto pubblico nel settore extraurbano, deliberato dall’Agenzia per la […]

leggi tutto...

18/11/2019

Caluso: all’hotel Erbaluce serata conviviale del Lions Club dedicata alla Stazione spaziale internazionale

Una serata dedicata all’astronomia e all’avventura umana nello spazio: è quella organizzata dal Lions Club Caluso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy