Temporali, grandine, allagamenti e smottamenti: l’ondata di maltempo spazza ancora il Canavese

12/06/2018

CONDIVIDI

Problemi e disagi a Sparone, Feletto, Favria, sull'autostrada A5 Torino-Aosta nei pressi di Scarmagno, ad Agliè e Ciriè dove i rami strappati dal forte vento hanno tranciato i cavi dell'energia elettrica

Ancora una violenta ondata di maltempo ha portato sul Canavese grandine, nubifragi, forte vento e tanta acqua che ha provocato allagamenti e piccole frane in diverse località del Canavese Occidentale. A Sparone si sono verificati alcuni piccoli smottamenti e sottìacqua sono andati box auto e cantine mentre a Favria, l’acqua ha invaso una stalla: grazie al pronto intervento dell’allevatore gli animali sono stati messi in salvo. Il centralino del 115 è stato subissato dalle chiamate.

Situazione critica ad Agliè dove l’acqua caduta copiosissima ha, in pochi minuti, creato un torrente nella centralissima via Principe Tommaso. Disagi anche sull’autostrada A5 Torino-Aosta nel territorio del Comune di Scarmagno dove l’acqua ha invaso la sede stradale rallentando la circolazione. Nei punti più critici sono intervenuti gli agenti della polizia stradale e il personale dell’Ativa, la società che gestisce la tratta autostradale.

Solito allagamento nel sottopasso di Feletto che è stato chiuso al traffico dalla polizia municipale di Rivarolo perchè le pompe di aspirazione non sono riuscite a smaltire la grande quantità di acqua caduta a causa del nubifragio che si è abbattuto nella zona.

Problemi anche a Ciriè: in via Battitore, nei pressi dell’ospedale, il forte vento ha staccato un ramo da un albero che ha tranciato i cavi elettrici nei pressi della rotatoria di via Generale Dalla Chiesa.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco e dei tecnici dell’Enel ha in qualche modo arginato i disagi e hanno messo in sicurezza l’area interessata. Un episodio analogo è stato registrato anche in località Borche. L’ondata di maltempo, ampiamente prevista, non sembra fermarsi qui: forti temporali e intensi rovesci sono previsti nella notte e nella mattinata di domani mercoledì 13 giugno. L’allerta gialla permane.

Un lieve miglioramento delle condizioni metereologiche dovrebbe verificarsi nei prossimi giorni.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy