Successo per la Fiera di S. Isidoro a Favria. Domenica 8 mostra zootecnica e incontro delle “Reines”

07/04/2018

CONDIVIDI

Quest’anno la Fiera nell’insegna della tradizione agricola e del lavoro dei campi si evolve nella sua disposizione per crescere con l’esposizione dei mezzi agricoli e dei trattori d’epoca in piazza Padre Pio, spostando le bancarelle in parte in via Matteotti e in Piazza della Repubblica

Domenica 8 aprile a Favria avrà luogo la 42ma edizione della Fiera agricola di San Isidoro, una tradizione per la comunità Favria che è fiera delle sue radici contadine. L’evento di domenica sarà il coronamento di tra giorni di inteso lavoro per gli organizzatori. La grande kermesse è iniziata venerdì 6 aprile con serata di pizza alle 19,30 e alle 22,00 con la serata disco con Radio Gran Paradiso ad ingresso gratuito. Gran folla di visitatori nel pomeriggio di sabato 7 aprile in piazza Padre Pio attirati dall’esposizione di macchine agricole d’epoca e dimostrazione della trebbiatura del mais con la collaborazione del Museo Storico dei Trattori di Bosconero. Sempre sabato alle 19,00 con si è svolta la gustosa Merenda Sinojra con la “maialata agricola”.

La manifestazione è proseguita nella serata di sabato con la serata danzante con l’orchestra “Mirage”. Domenica, alle ore 9,00 apertura della mostra zootecnica con esposizione delle macchine agricole di ieri e di oggi. Il bestiame sarà esposto per l’intera giornata, ed i capi di bestiame confluiranno nell’area attrezzata entro le ore 10.15. Saranno esposti capi di razza piemontese, pezzata rossa, frisona e valdostana. Alle ore 12,00 avverrà la premiazione capi esposti.

Alle ore 12.30, nel padiglione riscaldato, pranzo della fiera a 25,00 euro. Nel pomeriggio dalle ore 14,00,si disputerà il XX incontro tra “Reines”, valido per la qualificazione al campionato regionale. E la sera alle ore 20,00 apericena dal titolo “ad tut an poc”. La fiera di Sant’Isidoro da sempre viene gestita dalla Coldiretti di Favria guidata dall’instancabile presidente Flavio Abbà affiancato da un dinamico direttivo, con la collaborazione attiva dell’Amministrazione comunale.

Quest’anno la Fiera nell’insegna della tradizione agricola e del lavoro dei campi si evolve nella sua disposizione per crescere con l’esposizione dei mezzi agricoli e dei trattori d’epoca in piazza Padre Pio, spostando le bancarelle in parte in via Matteotti e in Piazza della Repubblica davanti al palazzo Municipale per legare ancora di più l’evento alla Comunità, insomma una tradizione che vola verso il futuro ritornando alle sue antiche origine, nei luoghi dove si svolgeva nei primi anni proprio lì dove adesso si sono spostate una parte dei venditori che fanno corona alla fiera stessa.

Se la Fiera si svolge sempre nel migliore dei modi è anche grazie anche al lavoro svolto dai dipendenti comunali, dai cantonieri, dai vigili urbani e all’insostituibile lavoro dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile.

Dov'è successo?

Leggi anche

31/05/2020

Coronavirus in Piemonte: 9 i pazienti deceduti, 325 i guariti rispetto a ieri e 54 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, domenica 31 maggio, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...

31/05/2020

Rivarolo, “Aiutaci ad aiutare”. Ecco come destinare il 5X1000 ai Vecchi Pompieri 1912 Onlus

Sono sempre attivi i membri dell’Associazione “Vecchi Pompieri 1912” di Rivarolo Canavese, che in questi mesi […]

leggi tutto...

31/05/2020

Turismo in Canavese: riaprono le strade provinciali delle Valli di Lanzo e della Valle Orco

Rese famose in tutto il mondo dal passaggio del Giro d’Italia al Colle delle Finestre e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy