Studente di Settimo scompare ad Amsterdam. Indagano carabinieri e polizia olandese

Settimo Torinese

/

16/09/2016

CONDIVIDI

Non si esclude l'ipotesi che lo studente si sia volontariamente allontanato da casa. Da domenica scorsa non ha più dato notizie di sé

Sembra sia letteralmente sparito nel nulla. E da domenica scorsa non ha più fatto avere notizie di sè alla famiglia che, in questi giorni, si sta struggendo d’angoscia. Alberto Miglia, vent’anni, aveva deciso la scorsa settimana di compiere un viaggio ad Amsterdam. Doveva essere un’occasione irripetibile per trascorrere qualche giorno in tutta serenità. Poi, da dopo la partenza, il giovane è divenuto irrintracciabile. Il suo telefono cellulare è muto.

I carabinieri della tenenza di Settimo Torinese hanno attivato le procedure internazionali previste in caso di scomparsa in seguito alla denuncia presentata ai carabinieri dalla madre del giovane settimese. A lanciare l’allarme è stata mercoledì 14 settembre un’amica di Alberto su Facebook. I militari dell’Arma stanno lavorando per riuscire ad individuare gli spostamenti compiuti dal settimese. Un lavoro non facile perchè non risultano movimenti bancari che possano ricostruire i suoi movimenti in Olanda e il suo smartphone risulta perennemente spento. Nessuno, neanche gli amici e i famigliari più stretti, sa spiegarsi perchè Alberto Miglia non abbia dato notizie di sè anche soltanto tramite un sms.

Il popolo del web si è messo in moto: il post pubblicato dall’amica di Alberto Miglia è stato condivisto fa tantissimi giovani. Una ragazza settimese che si trova ad Amsterdam ha affermato di averlo incontrato per caso e di averlo visto in buone condizioni di salute. La polizia olandese sta attivamente collaborando con i carabinieri di Settimo e si spera di poter rintracciare il più presto possibile il giovane. La polizia olandese ha comunicato di aver controllato, qualche giorno prima della sua scomparsa, i documenti dello studente nel corso di un normale controllo effettuato da una pattuglia. Non esclude l’ipotesi che il ragazzo si sia allontanato volontariamente da casa.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy