Strambino: un furioso incendio distrugge, nella notte, un ufficio. Corto circuito o dolo?

Strambino

/

11/01/2016

CONDIVIDI

L'allarme è scattato alle 2.30 della notte scorsa. I pompieri hanno lavorato per ore. Indagano i carabinieri

Le fiamme non hanno risparmiato niente. In pochi minuti l’incendio si è trasformato in un furioso rogo che interamente devastato un ufficio a Strambino, in via Piemonte 74. Ad avvisare i soccorsi, alle 2.30 della notte scorsa, sono stati alcuni residenti che si sono preoccupati per le dense volute di fumo originate dall’incendio. La chiamata al 115 ha fatto scattare lo stato d’allerta e sul luogo si sono recati a sirene spiegate i mezzi dei vigili del fuoco di Torino Stura, dei distaccamenti di Rivarolo e Castellamonte. I pompieri hanno lavorato per ore prima di riuscire a domare le fiamme che hanno provocato, nel volgere di breve tempo, danni ingenti a tutto lo stabile.

I tecnici dei vigili del fuoco stanno valutando lo stato di agibilità dell’edificio la cui stabilità, comunque rimane compromessa. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Ivrea che non escludono nessuna ipotesi: dalla causa accidentale al dolo. I vigili del fuoco sono riusciti a contenere il rogo e a evitare che investisse anche gli edifici vicini.

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy