Strambino-Burolo: accecato dalla gelosia rompe il naso alla compagna. Arrestato

21/09/2019

CONDIVIDI

L'uomo accusava la donna di chattare con altri uomini. Dopo l'ennesima aggressione la compagna lo ha denunciato. Per il 39enne è scattato l'obbligo di dimora in un comune diverso

I carabinieri della Stazione di Strambino hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Andrea D., 39 enne, agricoltore, residente a Burolo, resosi responsabile di lesioni aggravate e continuate nei confronti della compagna. Era stata proprio la donna, logorata dai continui maltrattamenti subiti negli ultimi anni, a decidere, per la prima volta, di rivolgersi ai Carabinieri di Ivrea per denunciare l’insostenibilità della reiterata violenza fisica e psicologica di un compagno, divenuto, dopo 8 anni di convivenza, morbosamente geloso.

La denuncia è stata sporta pochi giorni orsono dalla donna a seguito dell’ennesimo scatto d’ira del compagno che, mal tollerando il suo utilizzo del telefono cellulare (venendo sovente accusata di chattare con altri uomini) dopo averglielo strappato dalle mani, ha inveito pesantemente nei suoi confronti, afferrandola per i capelli.

La presa di posizione della donna, determinata a non più tollerare vessazioni e abusi, non ha tuttavia scoraggiato il compagno che, a distanza di pochi giorni dall’avvenuta segnalazione, a seguito dell’ennesimo litigio anche per problemi legati alla gestione dei due figli minori, è stata nuovamente percossa, subendo, oltre a numerose ed evidenti ecchimosi sul volto e sulle braccia, la rottura del setto nasale.

Solo l’immediato intervento della pattuglia dei carabinieri di Strambino, prontamente accorsi su richiesta di chi aveva udito le urla strazianti della malcapitata, hanno evitato più gravi conseguenze. L’uomo è stato prontamente arrestato dai militari, sorpreso sull’uscio di casa, con la valigia pronta per la fuga.

La donna, invece, è stata immediatamente condotta in ospedale per le cura del caso. All’esito dell’avvenuta convalida dell’arresto, l’Autorità giudiziaria eporediese ha disposto la sottoposizione dell’uomo alla misura dell’obbligo di dimora in un comune diverso.

Leggi anche

16/07/2020

Coronavirus in Piemonte, il bollettino del 16 luglio: + 76 guariti, + 7 nuovi contagi e zero decessi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle ore 17,00 di oggi, giovedì 16 luglio, […]

leggi tutto...

16/07/2020

Mezzi pubblici non utilizzati durante il lockdown: dalla Regione arriva il rimborso

La Regione Piemonte ha accolto le richieste avanzate dalle associazioni dei consumatori: sarà possibile ottenere un […]

leggi tutto...

16/07/2020

Eporediese: padre abusava della figlia quattordicenne. Il pm ha chiesto una condanna a 14 anni

Eporediese: padre abusava della figlia quattordicenne. Il pm ha chiesto una condanna a 14 anni L’accusa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy