Spacciava droga tramite WhatsApp: arrestata una coppia di Leinì

Leinì

/

29/07/2015

CONDIVIDI

Un uomo e una donna avevano attrezzato un piccolo edificio per lo spaccio: sono stati i residenti, insospettiti, a chiamare i carabinieri

La tecnologia digitale aiuta a lavorare meglio e abbatte i costi. Questo è un dato fatto assodato. E lo è anche per il crimine. Un esempio? Gli spacciatori di stupefacenti che utilizzano la celeberrima applicazione per telefoni cellulari Whatsapp per “piazzare” la merce.

E’ accaduto a Leinì, dove i carabinieri della locale stazione guidati dal maresciallo Ivan Pira hanno arrestato due pusher con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti in città: una donna di 25 anni ed il compagno di 44 entrambi residenti a Leinì.

I carabinieri, dopo lunghe e accurate indagini hanno scoperto che la coppia aveva come base operativa dello spaccio di droga un fabbricato che avevano attrezzato alla periferia del paese.

Ma il continuo andirivieni di persone a tute le ore del giorno ha insospettito gli abitanti della zona che hanno allertato le forze dell’ordine. Dopo vari appostamenti i militari hanno fermato uno dei clienti della coppia di spacciatori.

Questi ha cercato di nascondere negli indumenti intimi la dose appena acquistata ma invano. E’ stato perquisito e denunciato. Successivamente i carabinieri hanno fatto irruzione nel capannone dove hanno sorpreso i due spacciatori in flagranza di reato.

All’interno dell’edificio sono stati rinvenuti 34 grammi di hashish e oltre 1.200 euro in contanti abilmente mimetizzati.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/10/2019

Favria: domenica 20 ottobre appuntamento in piazza con una grandiosa castagnata

Domenica 20 ottobre avrà luogo a Favria una castagnata che non è solo il classico appuntamento […]

leggi tutto...

15/10/2019

Giovane coppia di Viù percorre undicimila chilometri a piedi attraverso tutta l’Europa

Hanno attraversato l’Europa percorrendo in un anno 11 mila chilometri a piedi. Anna Rastello e Riccardo […]

leggi tutto...

15/10/2019

Ivrea: rissa in campo tra i giocatori. E l’arbitro sospende la partita di calcio giovanile

Sarà il giudice sportivo a decidere le sorti della partita di calcio e dei tesserati dell’Ivrea […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy