Frane, alberi sradicati, esondazioni, sottopassi allagati: i nubifragi spazzano il Canavese

Rivarolo Canavese

/

08/08/2018

CONDIVIDI

La violenta ondata di maltempo ha creato gravi danni e disagi in buona parte del territorio. Ore di super lavoro per vigili del fuoco, volontari della protezione civile e forze dell'ordine

L’arrivo dell’anticilone africano è coinciso con le tempeste tropicali: nella serata di ieri, martedì 7 agosto, il maltempo ha spazzato il Canavese e buona parte dell’ex provincia di Torino: allagamenti, alberi abbattuti dal fortissimo vento, hanno comportato per i vigili del fuoco, per gli uomini della protezione civile, agenti della polizia municipale e carabinieri, ore di super lavoro. Intasato il centralino del 112 a causa delle centinaia di chiamate di soccorso. Il territorio di Rivarolo Canavese è stato uno dei più colpiti dall’ondata di maltempo caratterizzata da una fortissima e abbondante pioggia che è caduto per oltre un paio d’ore fino a mezzanotte.

Critica la situazione sulla strada provinciale 222 a Rivarolo Canavese: una Lancia Ypsilon è finita con il muso tra le fronte di un albero abbattuto dal vento: tanto spavento ma nessun danno fisico per le due giovani donne che viaggiavano a bordo dell’auto. E ancora: allagato di nuovo e chiuso al traffico, il famigerato sottopasso realizzato tra Rivarolo e Feletto nel quale, un mese fa, è morto per annegamento l’operaio Guido Zabena di Favria.

Danni anche a Castellamonte dove un fulmine ha colpito alcune apparecchiature elettriche provocando un incendio che è stato prontamente circoscritto dai pompieri. Il nubifragio ha creato problemi nel comune di Locana in frazione Fornolosa dove alcuni smottamenti hanno parzialmente bloccato la strada provinciale 460 che è stata resa percorribile dai vigili del fuoco dopo ore di intenso lavoro.

Le abbondanti precipitazioni piovose hanno infine provocato l’esondazione di un canale irriguo nel territorio del comune di Lusigliè.

Dov'è successo?

Leggi anche

Canavese

/

23/02/2019

Metà delle coppie che si sposano sceglie il rito civile anzichè quello religioso. Anche in Canavese

Diminuiscono i matrimoni religiois a fronte di un’impennata di quelli celebrari con il rito civile: una […]

leggi tutto...

Ivrea

/

23/02/2019

Ivrea: maltrattava il figlio e la compagna. 34enne condannato a 3 anni e due mesi di reclusione

Ancora violenza sulle donne e sui bambini: per questa ragione un uomo di 34 anni, torinese, […]

leggi tutto...

Chiaverano

/

23/02/2019

Chiaverano: gran successo per l’originale “Battaglia dei tomini” del Carnevale di frazione Bienca

E’ sicuramente uno dei carnevali più originali sia nella forma che nella sostanza: qui non ci […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy