Si spacciano per tecnici Smat e chiedono di entrare in casa: cresce in tutto il Canavese l’allerta truffe

Canavese

/

04/08/2018

CONDIVIDI

Falsi tecnici chiedono di entrare in casa con la scusa di dover verificare contaminazioni e la pressione dell'acqua. Occhio agli sconosciuti

L’attività dei truffatori non conosce soste, neanche nel periodo estivo: lo dimostra il fatto che la Smat, la società che gestisce buona parte della rete idrica piemontese ha pubblicamente denunciato il fatto che negli ultimi giorni alcuni ignoti, che si spacciano per falsi addetti dell’azienda chiedono di entrare nelle abitazioni con il pretesto di dover verificare la pressione dell’acqua o “improbabili contaminazioni”.

A seguito di numerosi segnalazioni la società ha ritenuto opportuno chiarire che nessuno è autorizzato a effettuare controlli per conto Smat e invita l’utenza “a diffidare di coloro che si presentano dichiarando di dover riscuotere dei pagamenti della bolletta, effettuare dei controlli sull’acqua e/o interventi tecnici presso la singola abitazione e suggerisce di segnalare i casi alle Autorità competenti”.

L’azienda sottolinea ancora una volta che non vengono effettuati controlli a domicilio: il perosnale qualificato accede ai fabbricati soltanto per la lettura o la riparazione dei contatori senza avere le necessità di entrare nella abitazioni. “si precisa che tutti gli addetti Smat sono dotati di apposito tesserino, con il logo SMAT, sul quale sono riportati il numero di riferimento, la foto e il nome dell’addetto. In caso di dubbi, per avere conferma dell’intervento si consiglia di contattare il Numero Verde 800-060 060 attivo 24 ore su 24”. O per non sbagliare comporre il 112 e segnalare eventuali episodi alle forze dell’ordine.

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

15/12/2018

Rivarolo, autovelox nascosto in frazione Mastri ma solo per studiare gli automobilisti

La prevenzione passa attraverso la compresione del livello di civiltà e di ripsetto della legge dimostrata […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2018

Centinaia di pacchi dono confezionati dai soci del Rotary Cuorgnè e Canavese in nome della solidarietà

Anche quest’anno i soci del Rotary Club di Cuorgnè e Canavese e del Rotaract hanno dato […]

leggi tutto...

Chivasso

/

15/12/2018

Chivasso, mamma contro le maestre della materna: “Preferivo mio figlio pisciato che vestito di rosa”

Una baraonda. E tutto perche le maestre hanno fatto indossare a causa dell’esarimento dei pannolini a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy