Sesso bollente a Ciriè: si appartano in auto lungo la ferrovia, ma i carabinieri li scoprono e li multano

Ciriè

/

07/08/2018

CONDIVIDI

La coppia ha dovuto pagare una salata sanzione e l'uomo è stato denunciato per guida in stato d'ebbrezza

Si erano appartati per fare sesso ma quella che doveva essere una serata piacevole con una multa comminata dai carabinieri. E’ accaduto nei giorni scorsi a Ciriè, nei pressi della ferrovia “Canavesana” Torino Ceres. Approfittando del fatto che di notte la tratta ferroviaria è chiusa e non passano treni la coppia, 36 anni l’uomo e 30 la donna, avevano pensato bene di concludere la serata in bellezza nel chiuso dell’Opel Corsa che avevano parcheggiato, lontana da occhi indiscreti, in un’area che si trova tra via Battitore e via Gavazza raggiunta oltrepassando il passaggio a livello della ferrovia.

Ma mentre la coppia stava consumando un focoso rapporto, il caso ha voluto che, durante un normale servizio di controllo notturno, da lì passassero i carabinieri della tenenza di Ciriè che si sono insospettiti del fatto che quell’auto non avrebbe dovuto trovarsi lì.

La coppia ha dovuto pagare una salata sanzione e l’uomo è stato denunciato, dopo essere stato sottoposto al test dell’etilometro, per guida in stato d’ebbrezza con conseguente ritiro della patente di guida.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy