Scioperano a Volpiano i duecento dipendenti dello stabilimento Comital. A rischio il posto di lavoro

Volpiano

/

10/07/2017

CONDIVIDI

La Fiom-Cgil ha indetto lo stato di agitazione: quattro ore lunedì 10 e otto ore martedì 11 luglio per sollecitare l'intervento delle istituzioni

Sciopero alla Comital la nota azienda di Volpiano: nella mattinata di oggi, lunedì 10 luglio, i lavoratori hanno incrociato le braccia per quattro ore. Lo stato di agitazone proclamato dalla Fiom-Cgil, proseguirà domani martedì 11 luglio, con altre otto ore di sciopero. A giudizio del sindacato che rappresenta e tutela i circa 200 dipendenti dell’azienda, la crisi economica che azienda starebbe attraversando non è da addebitarsi alla mancanza di commesse, ma piuttosto alla carenza di materia prima da utilizzare durante il ciclo produttivo.

Ergo: la Fiom-Cgil, sulla scorta di questa e altre considerazioni ne deduce che lo stabilimento volpianese sarebbe stato messo in vendita e punta il dito contro un management considerato poco competente. La Comital di Volpiano, leader internazionale nella produzione di fogli di alluminio destinati all’alimentazione è uno storico stabilimento appartenuto alla famiglia Valetto prima e acquisito un paio di anni fa da una multinazionale francese.

In questo momento i dipendenti stanno usufruendo della cassa integrazione ma i mancati investimenti nell’attività produttiva preoccupano non poco i lavoratori che temono di perdere il posto. Lo scenario, allo stato attuale delle cose, si profila decisamente fosco e si chiede, come ultima carta da giocare l’intervento della regione Piemonte.

Dov'è successo?

Leggi anche

Strambino

/

21/09/2017

Strambino: incidente nei pressi del Lidl. Un uomo in scooter è stato travolto e ferito da un’automobile

Serio incidente nel pomeriggio di mercoledì 20 settembre a Strambino all’ingresso del supermercato Lidl situato in […]

leggi tutto...

Ingria

/

21/09/2017

Ingria: dopo il rifiuto di Torino sarà il piccolo comune a ospitare la goliardica e contestata “Gara dei rutti”

Quel che Torino ha sdegnosamente rifiutato, il piccolo Comune canavesano di Ingria ha accettato: domenica 24 […]

leggi tutto...

Caselle

/

21/09/2017

Caselle: gli aerei decollano e le tegole volano. Stanziati 70mila euro per ancorare i “coppi” ai tetti delle case

Quando gli aerei decollano o atterrano, volano anche le tegole: a Caselle è ormai la norma, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy