Sanità, il sindacato Nursind denuncia: “All’Asl T04 il personale costretto a fare turni massacranti”

21/03/2018

CONDIVIDI

Carenza cronica di personale, infermieri, medici e operatori socio-sanitari costretti spesso a prolungare l'orario di lavoro senza essere pagato: il sindacato è sceso sul sentiero di guerra

Carenza cronica di personale, infermieri, medici e operatori socio-sanitari costretti a fare continuamente i conti con turni massacranti. Passano i mesi ma all’Asl To4 la situazione non sembra cambiare: per l’ennesima volta il Nursind (il sindacato delle professioni infermieristiche) denuncia una situazione insostenibile e che può influire sull’assistenza ai pazienti. L’ospedale di Chivasso non fa eccezione. L’inaugurazione della nuova ala che ospita il pronto soccorso mette a disposizione degli utenti spazi più ampi e comodi ma lo stesso personale. Giuseppe Summa, segretario territoriale del Nursind lo ha detto in tutte le salse: manca un piano aziendale per la copertura delle assenze improvvise nei reparti articolati sui tre turni dell’Asl T04.

“Questo costringe spesso infermieri e Oss a prolungare il proprio orario di lavoro o a vedersi comunicare il turno o addirittura a essere richiamati in servizio nel proprio giorno di riposo – spiega il funzionario sindacale -. Considerato l’elevato carico assistenziale e le difficili condizioni di lavoro alle quali il personale è sottoposto, oltra a chiedere a gran voce e a denunciare irregolarità alle autorità competenti abbiamo chiesto all’azienda su base volontaria e nel rispetto in materia di orario di lavoro, di poter almeno remunerare i dipendenti investiti da tale disagio”.

La situazione è giunta a un tale punto critico che Giuseppe Summa dichiara che, se qualora l’azienda sanitaria non dovesse tenere conto delle richieste avanzate dal Nursind “consegneremo un modulo a tutti i dipendenti, con il quale si diffiderà l’azienda a utilizzare il numero di cellulare personale al di fuori dell’orario di lavoro. Forse solo mettendo a rischio la continuità assistenziale, l’azienda sarà obbligata ad assumersi i propri oneri”.

Dov'è successo?

Leggi anche

07/07/2020

Chivasso: caschi, tute protettive e guanti al personale. Ecco come la Lilt ha aiutato l’ospedale

Una grande catena solidale che ha consentito di donare all’ospedale di Chivasso 9mila guanti, 600 mascherine […]

leggi tutto...

07/07/2020

Sanità: arriva l’infermiere di famiglia che affiancherà il medico di base nella cura dei pazienti

Affiancherà il medico di famiglia per assicurare una migliore assistenza sanitaria ai pazienti. È l’infermiere di […]

leggi tutto...

07/07/2020

Chivasso, al via i Centri Estivi “sicuri” per ritornare alla normalità dopo il lungo lockdown

Hanno preso l’avvio lunedì 6 luglio i Centri Estivi organizzati dal Comune di Chivasso per i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy