I dipartimenti di salute mentale di Ivrea e Chivasso senza direttori. Il M5S: “E’ vergognoso”

Ivrea

/

21/06/2017

CONDIVIDI

Occorre una vera riorganizzazione del servizio: a Chivasso mancano il personale e il Cim dispone di una sola linea telefonica. Parlare con un medico è una vera impresa". L'assessore alla Sanità Saitta annuncia che la nomina avrà luogo entro la fine dell'anno

Le due strutture del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl To4 di Ciriè e Ivrea e Chivasso, sono ancora senza direttori di Dipartimento e la cosa scatena, le polemiche innescate da Davide Bono, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle: “L’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta pare prenderne atto con noncuranza. Un problema non di poco conto che ha conseguenze sul mantenimento delle strutture, sulla gestione dei pazienti e dei programmi sanitari. Mancano i referenti e i medici strutturati, coordinati dai Facenti Funzione, non hanno riferimenti dirigenziali definiti” spiega l’esponente politico che rincara la dose: “Abbiamo chiesto come fosse possibile che i due ruoli risultino vacanti addirittura dal 2013 e come si possa spiegare che le funzioni dei direttori dei dipartimenti vengano svolte dal Direttore Sanitario dell’Azienda, le cui competenze risultano ben differenti da quelle dei dirigenti di dipartimento”. E ancora: “Anziché barricarsi dietro risposte del tutto vaghe – conclude – chiediamo a Saitta di prendere in mano la situazione affinché venga bandito il prima possibile il concorso per nominare il nuovo direttore del Dipartimento di Salute mentale”.

In effetti, almeno per quanto riguarda il Cim di Chivasso la situazione non è delle più felici: i pazienti psichiatrici sono aumento, ma il personale medico e paramedico è decisamente carente. Il centralino dispone di una sola linea telefonica e parlare con un operatore sanitario diventa un’impresa. La nomina del dirigente di struttura è soltanto il primo passo da compiere per la revisione territoriale di un servizio così importante.  L’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, risponde all’interrogazione presentata in consiglio dal M5S: “I direttori delle due strutture complesse del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl To4, Ciriè-Ivrea e Chivasso, saranno nominati entro l’anno, rendendo così possibile affidare a uno dei due direttori la responsabilità del dipartimento.

Nel frattempo le funzioni di direzione del dipartimento continueranno ad essere svolte dal direttore sanitario dell’azienda, che ha già svolto tale incarico in passato presso altre aziende sanitarie. Non risultano dunque carenze funzionali, gestionali e organizzative per quanto riguarda il Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl To4.

In particolare, non risulta che medici psichiatri si siano trasferiti presso altre Asl per motivazioni diverse rispetto a specifiche, e comprensibili, esigenze di carattere personale e familiare. Allo stesso tempo tutti gli operatori e nello specifico i dirigenti trasferiti, dimessi o in mobilità, sono stati sostituiti. Sussiste inoltre un preciso impegno della direzione a garantire il mantenimento degli organici ottimali.

Appaiono quindi strumentali e prive di fondamento le accuse di noncuranza rivolte all’assessorato e le affermazioni secondo cui presso il dipartimento ci sarebbero difficoltà nella gestione dei pazienti e nell’applicazione dei programmi sanitari.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/08/2019

Escursionismo: prende il via la prima, grande edizione, della “Grande Traversata delle Alpi”

C’è tempo fino al 31 ottobre 2019 per partecipare alla prima edizione di “Sguardi sulla GTA […]

leggi tutto...

16/08/2019

Venaria: l’auto prende fuoco e le fiamme lambiscono uno stabile. Terrore tra i residenti

L’auto ha preso fuoco all’improvviso e le fiamme si sono levate così alte da lambire le […]

leggi tutto...

16/08/2019

In montagna il cellulare non riceve il segnale. L’Uncem: “Se ne occupi con urgenza il Parlamento”

Centinaia di migliaia di persone che in questi giorni si trovano in montagna sanno di cosa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy