Sanità: aumentano i casi di tumori nel Chivassese. L’Asl To4 avvia un’indagine epidemiologica

Chivasso

/

16/06/2016

CONDIVIDI

Sul fenomeno è in atto una furiosa battaglia politica, innescata dal Movimento 5 Stelle, in relazione all'ampliamento della discarica cittadina

L’allarme arriva da Chivasso e dalle zone limitrofe. Negli ultimi anni si sarebbe registrato un netto incremento delle patologie tumorali. Oltre alla polemica politica legata al progetto di ampliamento della discarica di rifiuti chivassese (una delle più grandi d’Italia), che sorge in regione Pozzo, gestita dalla società Smc, il Movimento 5 Stelle da anni chiede l’istituzione di un registro dei tumori sulla scorta della convinzione che l’incremento anomalo dei tumori sia legato alla presenza della discarica e dall’elevata presenza nell’aria di polveri sottili.

Su questo scottante tema è intervenuta la direzione generale dell’Asl To4 di Chivasso, Ciriè e Ivrea, che a fronte della constatazione che sono in aumento le richieste di esenzioni dei ticket per le patologie tumorali, ha deciso di avviare un’indagine. «L’azienda – precisa il sul sito dell’azienda sanitaria Lorenzo Ardissone – è la prima interessata a voler conoscere con certezza i dati. Ma la certezza deve essere ricercata con una metodologia scientifica e non sulla base dell’esperienza personale o di dati inficiati da confondimenti di varia natura». E’ cauto il generalo manager dell’Asl il quale precisa che l’incremento delle richieste di rilascio dei ticket non sia da collegare strettamente all’aumento dei tumori nel Chivassese.

Il numero di esenzioni ticket per patologia tumorale, infatti, non è un indicatore epidemiologico della patologia tumorale. Peraltro, da circa tre anni è cambiata la modalità di rilascio dell’esenzione: si è iniziato, infatti, a rilasciarla sistematicamente anche agli assistiti già in possesso di esenzione totale, su indicazione delle Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta. Inoltre, l’esenzione per patologia tumorale ha una scadenza quinquennale; ciò significa che ogni anno sono rilasciate le nuove esenzioni ticket più i rinnovi di quelle rilasciate cinque anni prima.

Il medico epidemiologo Giuseppe Gulino dell’Asl To4, in stretta collaborazione con il direttore della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, Oscar Bertetto, e con il responsabile del settore prevenzione della direzione regionale Sanità, Gianfranco Corgiat Loia, sta svolgendo un’accurata e approfondita analisi epidemiologica, basata su indicatori validati scientificamente e riconosciuti a livello internazionale. «La relazione sull’indagine epidemiologica – aggiunge il dottor Ardissone – potrà essere pubblicizzata alla comunità entro i primi giorni di  luglio, come ci eravamo impegnati a fare in occasione dell’ultima conferenza dei sindaci». «L’indagine – afferma il direttore sanitario Giovanni La Valle – si basa su dati validati dal Centro Regionale di Epidemiologia e su tre tipi di indicatori: l’indicatore di mortalità per tumore, l’indicatore di incidenza dei tumori, che esprime il numero di nuovi casi di tumore nella popolazione osservata in un determinato periodo, e l’indicatore di prevalenza periodale dei tumori, che dà conto di tutti i casi di tumore, vecchi e nuovi, in un dato periodo di tempo. L’indicatore di mortalità per tumore da solo non è sufficiente per “leggere” il fenomeno”. In parole povere, il trend di mortalità per patologia tumorale è, in generale, in riduzione in relazione ai progressi della diagnostica e delle cure, che, anche nel campo delle patologie neoplastiche, hanno aumentato l’attesa di vita.

Dov'è successo?

Leggi anche

14/11/2019

Torino: al Comando provinciale dell’Arma presentazione dello Storico Calendario dei carabinieri

Venerdì 15 novembre alle ore 11,30, una conferenza stampa per la presentazione del Calendario Storico dell’Arma […]

leggi tutto...

14/11/2019

Rivarolo: ai nastri di partenza la quinta edizione della gara sportiva “Cross del Malgrà”

Avrà luogo sabato 16 novembre alle ore 11,00 presso la sala consigliare del Comune di Rivarolo […]

leggi tutto...

14/11/2019

Vergogna a Grosso: crudeli ignoti hanno abbandonato tre cagnolini denutriti in una scatola di cartone

Un gesto vigliacco quanto inumano: ignoti hanno abbandonato tre cuccioli denutriti all’interno di una scatola di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy