San Maurizio Canavese: scritta antisemita sulla serranda di un negozio e auto a fuoco

12/06/2018

CONDIVIDI

Il titolare del negozio di parrucchiere non ha mai ricevuto minacce e non è di origine ebrea. Indagano i carabinieri

Un cartello antisemita è stato affisso da alcuni ignoti sulla serranda di un negozio di parrucchieri di San Maurizio Canavese situato in piazza Marconi, in pieno centro storico: sul foglio di carta è stato scritto con un computer: “Questo è un negozio ebreo”. E non paghi, gli autori della riprorevole bravata hanno anche imbrattato di vernice rossa le saracinesche dell’esercizio pubblico. E’ accaduto nella notte di martedì 12 giugno.

E’ da sottolineare il fatto che il titolare non è affatto di origini ebree. La scoperta è stata effettuata dai carabinieri della Compagnia di Venaria perchè proprio di fronte al negozio di parrucchiere è andata a fuoco una Hyundai che un pensionato aveva parcheggiato afianco del marciapiede. I due episodi non sembrerebbe siano collegati.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco del distaccamento volontario di san Maurizio Canavese che in breve tempo hanno domato le fiamme.

Gli uomini dell’Arma stanno attentamente visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nei pressi del negozio, per ricavare elementi utili che consentano di risalire agli autori dell’inqualificabile atto vandalico. Il titolare del negozio ha dichiarato ai carabinieri di non aver mai ricevuto minacce.

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

20/08/2018

Previsioni meteo: caldo in aumento tra martedì 21 e mercoledì 22 agosto. Giovedì il picco a 36 gradi

La terza decade di agosto si apre all’insegna del bel tempo e del caldo grazie alla […]

leggi tutto...

Ceresole Reale

/

20/08/2018

Ceresole: escursionista si perde nei pressi della cima Courmaon. Salvato dai vigili del fuoco

Si era perso in una pietraia mentre stava effettuando un’escursione alla cima Courmaon sopra a Ceresole […]

leggi tutto...

Ivrea

/

20/08/2018

Dramma a Ivrea: pensionata 80enne travolta da una motocicletta, muore dopo due ore in ospedale

Stava attraversando la strada quando è stata travolta da un motocicletta: la donna, Edda Raspini, pensionata […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy