San Maurizio Canavese: donna 55enne si fa intestare tutti i beni di un arzillo 90enne. Denunciata

San Maurizio Canavese

/

23/05/2017

CONDIVIDI

La donna, domiciliata in Liguria, ha raggirato il pensionato ancora autosufficiente facendosi nominare erede universale prima di sposarlo in Comune

La donna 55enne aveva approfittato della sua amicizia con l’anziano di 89 anni per farsi intestare beni e contanti per 90 mila euro ma i carabinieri hanno fermato la coppia nella filiale di una banca a San Maurizio Canavese, poco prima del matrimonio che doveva essere celebrato poco dopo in municipio. E’ la storia di un presunto raggiro che sarebbe stato messo in atto da una piacente e scaltra donna di origine italiana residente nella provincia di Imperia.

Il pensionato che, nonostante l’età è ancora arzillo e attivo, forse illuso dalla prospettiva di condurre una seconda vita e stanco di vivere in solitudine si è fatto convincere a sposare la donna passando prima in banca per trasferire il denaro dal conto dell’uomo a quello della donna. I carabinieri sono arrivati in banca poco prima che l’operazione venisse finanziaria venisse effettuata.

La donna si era fatta nominare dall’arzillo e autosufficiente nonnino, erede universale di tutti i suoi beni: una cosa legale a tutti gli effetti, con tanto di testamento redatto in uno studio notarile di Mathi Canavese.

I carabinieri sono intervenuti in seguito alla denuncia sporta da un parente del pensionato che, a un certo punto, ha compreso che la donna aveva irretito l’anziano, lasciando i congiunti a mani vuote. I carabinieri hanno denunciato la donna con l’accusa di circonvenzione d’incapace e le hanno notificato il divieto di soggiornare a San Maurizio e a Mathi Canavese per un anno.

Adesso la battaglia per l’eredita si combatterà in tribunale., spezzando per sempre l’illusione del pensionato di tornare a sentirsi di nuovo giovane.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

10/12/2017

Castellamonte: le poesie della cuorgnatese Rosanna Frattaruolo aiuteranno i bimbi vittime di violenza

Nella serata di giovedì 7 dicembre presso la sala congressi Pietro Martinetti di Castellamonte, è stata […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

10/12/2017

Cuorgnè: la sezione marinai ha commemorato sotto la neve i caduti periti sulle navi da guerra

Anche quest’anno la sezione cittadina dei Marinai di Cuorgnè ha voluto onorare i propri caduti: forse […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy