San Giusto, forse uno spiraglio per Telecittà

San Giusto Canavese

/

10/06/2015

CONDIVIDI

La Film Commission ha incontrato i vertici di Mediaset. Con un nuovo format La produzione potrebbe riprendere

Forse si aprirà uno spiraglio per quanto concerne il futuro di Telecittà di San Giusto Canavese nei cui teatri di posa sono state girate soap importanti come Vivere, Centovetrine ed Elisa di Rivombrosa. Nei giorni scorsi la Film Commission di Torino ha incontrato i vertici di Mediaset. Un incontro che è stato giudicato interessante da Paolo Damilano, presidente della Film Commission piemontese.

Nel corso dell’incontro è stato chiesto di ottenere la produzione di un’altra fiction che sostituisca Centrovetrine che il Gruppo del Biscione ha improvvisamente cancellato dai propri palinsesti. Un’operazione non facile perché sarà necessario proporre un nuovo format. Se questo dovesse avvenire, come si spera e sembra probabile, il rilancio di Telecittà rappresenterebbe un’importante boccata d’ossigeno per l’economia del territorio canavesano pesantemente penalizzato dalla recessione economica. La cancellazione di Vivere e Centovetrine è costata la perdita di molte decine di posti di lavoro.

E pensare chei tempi d’oro Telecittà, definita la Hollywood piemontese, dava lavoro a circa 300 persone tra attori, tecnici, registi e impiegati amministrativi. Senza contare l’indotto. Proporre un nuovo format televisivo non è un’impresa facile. Lo sanno bene gli esperti della Film Commission che sono al lavoro che fare in modo di non perdere questa importante occasione per ridare vita a Telecittà, una delle aziende più grandi e prestigiose del Canavese.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Coronavirus, l’ora donata dai dipendenti Nova Coop va a sostegno della Croce Rossa piemontese

Nel mese di aprile i dipendenti di Nova Coop, la cooperativa di consumatori con 64 punti […]

leggi tutto...

28/05/2020

Coronavirus in Piemonte: anche oggi numeri incoraggianti. Un solo decesso e contagi in calo

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che giovedì 28 maggio, i pazienti virologicamente guariti, cioè […]

leggi tutto...

28/05/2020

E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy