San Giusto Canavese: la madre lo trova cadavere nel letto. Un operaio di 48 anni muore nel sonno

San Giusto Canavese

/

30/07/2018

CONDIVIDI

La pensionata ha provato a svegliare il figlio ma si è resa conto che non respirava più. I funerali dopo l'autopsia

A trovarlo disteso sul letto, ormai privo di vita, è stata la madre: è morto probabilmente nel sonno Giovanni Servidio, operaio di 48 anni, residente a San Giusto Canavese. E’ accaduto nella mattinata di mercoledì 25 luglio, intorno alle 9,30. E’ possibile che l’uomo sia stato stroncato da un malore ma sarà l’autopsia ad avvalorare l’ipotesi. E’ stata la madre a chiamare i soccorsi quando si è resa conto che il figlio non respirava più.

Quando l’équipe medica del 118 è giunta sul luogo della disgrazia, non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’operaio. Sul decesso indagano i carabinieri della stazione di San Giorgio Canavese. Giovanni Servidio la sera prima aveva fatto rientro a casa a metà serata e stava benissimo. La salma è stata composta nelle camere mortuarie dell’Istituto di medicina legale a Strambino a disposizione della procura di Ivrea.

L’esame autoptico eseguito dal medico legale incaricato dal magistrato di turno chiarirà le cause dell’improvviso decesso. Soltanto dopo la procura rilascerà il nulla osta per celebrare i funerali.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy